Omicidio a Bitonto: identificata la prostituta uccisa a coltellate

Si tratta di una donna di nazionalità romena, residente in Italia da alcuni anni. Da pochi mesi si era trasferita a Bitonto. L'identificazione della giovane è stata possibile grazie agli accertamenti dattiloscopici

Romena, 26 anni, risiedeva in Italia da alcuni anni e da aprile scorso si era trasferita a Bitonto. E' stata identificata la giovane prostituta trovata morta ieri nelle campagne di Bitonto, nei pressi della provinciale 231. Le generalità della donna non sono state ancora rese note perché le autorità competenti stanno provvedendo in queste ore ad avvisare la famiglia.

L'identificazione è stata possibile grazie agli accertamenti dattiloscopici. In diverse occasioni la ragazza era stata identificata dagli agenti fornendo nomi diversi.

L'autopsia, eseguita in queste ore dal medico legale Alessandro Dell'Erba, dovrà accertare le cause della morte, individuare eventuali tracce biologiche riconducibili all'assassino e accertare se la donna, come è probabile, abbia avuto rapporti sessuali immediatamente prima di morire. È stata infatti trovata da un contadino con indosso solo biancheria intima.

Intanto le indagini continuano per cercare di ricostruire il delitto. Gli inquirenti continuano a sentire amiche e conoscenti della ragazza che potrebbero aiutare a ricostruire le sue ultime ore di vita.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Agguato a colpi di pistola tra i vicoli di Triggiano: pregiudicato 36enne ferito

  • Bari 'spartita' tra 11 clan, la mappa della malavita in città e in provincia: "Panorama in continua evoluzione"

  • Trema la terra nel Barese: scossa di terremoto ad Alberobello

  • "Dove si colloca l'Iran nel globo?" E gli americani indicano la Puglia: i risultati (tutti da ridere) del sondaggio

  • Addio a Mimmo Lerario, scomparso lo storico chef del ristorante Ai 2 Ghiottoni

  • Traffico di droga, blitz della polizia: smantellata organizzazione transnazionale italo-albanese

Torna su
BariToday è in caricamento