Omicidio a Gravina: Nicola Matera ucciso a colpi di pistola in via Peschiera

La vittima aveva 50 anni. Sorvegliato speciale, era ritenuto vicino al clan malavitoso Mangione-Matera. E' stato freddato con tre colpi di pistola al petto e all'addome

Agguato mortale nel primo pomeriggio a Gravina in Puglia. Un uomo di 50 anni, Nicola Matera, sorvegliato speciale, è stato ucciso a colpi di pistola mentre si trovava per strada, in via Peschiera.

Secondo i primi accertamenti, l'uomo era vicino al clan malavitoso locale Mangione-Matera.

Matera è stato freddato con tre colpi di pistola al petto e all'addome. L'assassino avrebbe usato un revolver; sul luogo del delitto - a quanto si è saputo - non sarebbero stati trovati bossoli.

Sul posto sono intervenuti funzionari e agenti della Squadra Mobile di Bari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bari 'spartita' tra 11 clan, la mappa della malavita in città e in provincia: "Panorama in continua evoluzione"

  • Trema la terra nel Barese: scossa di terremoto ad Alberobello

  • Addio a Mimmo Lerario, scomparso lo storico chef del ristorante Ai 2 Ghiottoni

  • Traffico di droga, blitz della polizia: smantellata organizzazione transnazionale italo-albanese

  • Pos obbligatorio dal 2020 per tutti i commercianti italiani: come e quando munirsi per i pagamenti

  • "C'è un feto nel cassonetto" a Carbonara, i Carabinieri ritrovano resti organici: sono interiora di animali

Torna su
BariToday è in caricamento