Freddato a colpi di pistola mentre rientrava a casa a Gravina: arrestato 68enne

La Squadra Mobile di Bari ha arrestato il 68enne Gaetano Scalese, accusato dell'omicidio di Pietro Capone, ucciso nella cittadina murgiana la sera del 10 marzo 2014

La Squadra Mobile di Bari ha arrestato il 68enne Gaetano Scalese, accusato dell'omicidio di Pietro Capone, freddato a Gravina in Puglia la sera del 10 marzo 2014. Il procedimento è stato emesso dal tribunale di bari che ha accolto il ricorso della procura dopo che il gip, inizialmente, aveva rigettato la richiesta di misura cautelare. In base alle indagini, coordinate dal sostituto procuratore Fabio Buquicchio, la vittima venne colpita da due proiettili alla testa. Il killer avrebbe dapprima seguito la vittima con la sua auto, per le strade semideserte della cittadina murgiana.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Capone, ignaro di ciò, giunse di fronte alla sua abitazione e venne freddato a colpi di pistola. L'uomo, in paese, era considerato un 'paladino della legalità', impegnato nella lotta all'abusivismo edilizio. Secondo quanto affermano gli inquirenti, La vittima avrebbe intrapreso alcune iniziative giudiziarie nei confronti di Scalese per una questione riguardante alcune costruzioni in un terreno confinante con una proprietà dei Capone. L'omicidio avvenne un mese prima prima dell’udienza penale promossa da Capone nei confronti di Scalese.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' positivo al Covid ma va al lavoro al ristorante: scoperto 21enne, era in quarantena con l'intera famiglia

  • Il professor Lopalco ottimista sull'epidemia: "La prima ondata pandemica del covid-19 si è spenta"

  • Vieni a ballare in Puglia: verso la riapertura delle discoteche all'aperto

  • Riaprono le regioni, da domani via libera agli spostamenti: obbligo di segnalazione per chi arriva in Puglia

  • Coronavirus 'scomparso'? L'epidemiologo Lopalco: "Siamo in una fase di circolazione endemica, nessun terrorismo ma occorre attenzione"

  • Quattordici marittimi della Costa Crociere ricoverati per covid ad Acquaviva: "Tutti asintomatici"

Torna su
BariToday è in caricamento