Omicidio Teresa e Trifone, confermata in Appello la condanna all'ergastolo per Ruotolo

La decisione dei giudici di Trieste nella serata di ieri. Il movente dell'episodio avvenuto nel 2015, sarebbe stato l'odio nei confronti del militare di Adelfia

I due fidanzati uccisi a Pordenone

La sentenza è arrivata in serata, dopo ore di camera di Consiglio nella sede del tribunale di Trento. I giudici confermano la condanna per Giosuè Ruotolo, sotto processo per l'omicidio del militare di Adelfia Trifone Ragone e della fidanzata Teresa Costanza, uccisi a Pordenone a colpi di pistola a marzo del 2015. Per il presunto killer è stata indicata la pena dell'ergastolo.

Per i giudici sarebbe stata quella di Ruotolo, quindi, la mano che scaricò un caricatore di pistola sulla coppia nel parcheggio del Palasport di Pordenone. La detenzione a vita era stata comminata anche in primo grado, sempre per gli stessi motivi: l'odio covato per il 'rivale in amore' Trifone Ragone.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nonnina fortunata a Bari: 90enne si aggiudica 200mila euro al Gratta e Vinci

  • Coronavirus, caso sospetto a Bari: accertamenti su paziente ricoverata al Policlinico, rientrava dalla Cina

  • Ludovica volata via a soli 18 anni, il Ministero le concede il diploma alla memoria: "Una borsa di studio in suo onore"

  • La dea bendata bacia anche Rutigliano: sbancato il gratta e vinci, fortunato si aggiudica 2 milioni di euro

  • "Da qui non esci vivo", imprenditore vittima d'estorsione legato e minacciato per una denuncia: arrestato 'U can'

  • Auto in sosta 'impacchettata' con la carta regalo: "Hai capito che qui non devi parcheggiare?"

Torna su
BariToday è in caricamento