Senza stipendio da sei mesi, operaio minaccia suicidio alla zona industriale

In mattinata l'uomo si è arrampicato sulla sommità di un capannone in via Nickmann, minacciando di lanciarsi nel vuoto. Dopo alcune ore i carabinieri sono riusciti a farlo desistere, convincendolo a scendere dal tetto

E' riuscito ad arrampicarsi sul tetto di un capannone alla zona industriale, dove è rimasto per alcune ore, minacciando di lanciarsi nel vuoto. E' accaduto questa mattina in via Nickmann. Protagonista della plateale forma di protesta un 38enne operaio di un'azienda di fornitura di ossigeno.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'uomo è arrivato a minacciare il gesto estremo perchè esasperato dal mancato pagamento dello stipendio, che non riceve da circa sei mesi. Sul posto sono intervenuti operatori del 118, vigili del fuoco e carabinieri che alla fine sono riusciti a farlo desistere, convincendolo a scendere dal tetto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Ero a fare le pelose" sul lungomare: scatta multa da 3mila euro. A Bari oltre 300 persone in quarantena

  • Positivo al Coronavirus, viola la quarantena ed esce per fare la spesa: barese beccato dai carabinieri

  • Stroncato dal coronavirus a 44 anni: l'addio di amici e colleghi per Luca Tarquinio Coletta, 'gigante buono' della Multiservizi

  • Nonno contagiato dal Coronavirus al San Paolo: in sette vivevano nell'appartamento da 60mq

  • Muore medico barese contagiato dal coronavirus: è la terza vittima in Puglia tra gli operatori sanitari

  • "I non residenti lascino casa per i controlli", nei condomini di Bari numerosi manifesti truffa: indaga la Polizia

Torna su
BariToday è in caricamento