Ordinanza rifiuti, raffica di multe. E al Libertà parte 'BariperBene'

Controlli e sanzioni nel giorno dell'Epifania per il mancato rispetto del divieto di conferimento dei rifiuti indifferenziati durante i giorni festivi. Molte le multe al Libertà, dove oggi prende il via il programma dell'amministrazione comunale per migliorare il decoro urbano

Cassonetti dell'indifferenziato pieni nonostante il divieto di conferire i rifiuti di domenica e durante i giorni festivi. Una scena che si è ripetuta anche ieri, giorno dell'Epifania, in diverse zone della città. E le multe da parte di polizia municipale e ispettori Amiu non sono mancate. Ventisei in tutto: 24 per il non rispetto del divieto di conferimento dei rifiuti indifferenziati la domenica e i festivi e due per la mancata raccolta di deiezioni canine.

"Le sanzioni - spiega dalla sua bacheca Fb l'assessore all'Ambiente Petruzzelli - sono state elevate quasi tutte al Libertà". Un modo per anticipare l'avvio, fissato per oggi, di 'BariperBene', il programma promosso dal Comune per migliorare vivibilità e decoro urbano, promuovendo la partecipazione attiva dei cittadini. 

Nel quartiere sono previsti complessivamento 60 interventi, tra cui la pulizia straordinaria dei sottoponti di corso Italia, l'eliminazione di scritte dagli edifici scolastici, la pulizia del pavimento di piazza Risorgimento e del tunnel pedonale di via Brigata Bari, manutenzione e attivazione dell'impianto di pubblica illuminazione parcheggio ex Manifattura tabacchi in modo da renderlo fruibile, pulizia straordinaria zone critiche, sistemazione marciapiedi, installazione rastrelliere nei pressi degli edifici segnalati, realizzazione scivolo biciclette per accedere al sottopasso di via Quintino Sella, istituzione servizio bus navetta per il cimitero, installazione della casa dell'acqua nei pressi della piazza del Redentore. 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (2)

  • La gente imparasse a essere civile e non prenderà multe. La gente lo sa benissimo che le regole si rispettano e non è per i controlli che deve farlo, ma per civiltà. Affermazioni assurde.

  • Basta con queste multe , la gente e stanca di pagare. Bastava soltanto far vedere che c'erano i controlli, per fare in modo che la gente se ne rendesse conto.

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Pedonalizzazioni e locali del 'gusto'? Via Manzoni si divide tra passato e voglia di futuro

  • Cronaca

    Negozi, ciclabile e alberi, "così cambierà corso Italia": incontro tra Comune e Fal

  • Cronaca

    Spiagge baresi sporche, scatta il piano di pulizia dell'Amiu: in arrivo 300 cestini portarifiuti

  • Cronaca

    Pane e Pomodoro, revocato il divieto alla balneazione: "Ok le analisi dell'Arpa"

I più letti della settimana

  • Controlli a tappeto nei distributori di benzina pugliesi: "Truffati gli automobilisti"

  • Pane e pomodoro, il vento distrugge il palco del concerto: due feriti

  • Si lancia dalla finestra della sua stanza, dramma alla "Casa dello studente" nel rione Libertà

  • Da Altamura a Cardiff con una 500 vintage: la pazza impresa di 4 ragazzi per la finale di Champions

  • Blackout nella notte in città: segnalazioni da Japigia a Poggiofranco

  • Fermato con la cocaina in macchina a Picone, in manette 41enne

Torna su
BariToday è in caricamento