Tre kg di orecchiette di Bari Vecchia "senza tracciabilità" nelle cucine: ristoratore costretto a distruggere la pasta

Controlli del Nucleo Annona della Polizia Locale. Per lui è scattata anche una multa, a causa di violazioni del regolamento sull'occupazione del suolo pubblico in città.

In un ristorante di corso Vittorio Emanuele, nel centro di Bari sono stati scoperti tre kg di orecchiette senza tracciabilità nel corso di controlli da parte degli Agenti del Nucleo Annona della Polizia Locale. Il prodotto artigianale era stato acquistato dalle signore di Bari Vecchia che, giornalmente producono pasta fresca apprezzata dai turisti e non solo. La notizia è riportata da Repubblica-.Bari.

Il ristoratore è stato quindi obbligato a distruggere la pasta. Per lui è scattata anche una multa, a causa di violazioni del regolamento sull'occupazione del suolo pubblico in città.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bari 'spartita' tra 11 clan, la mappa della malavita in città e in provincia: "Panorama in continua evoluzione"

  • Trema la terra nel Barese: scossa di terremoto ad Alberobello

  • Sete da cammello e notte insonne dopo aver mangiato la pizza: perchè succede?

  • Addio a Mimmo Lerario, scomparso lo storico chef del ristorante Ai 2 Ghiottoni

  • Traffico di droga, blitz della polizia: smantellata organizzazione transnazionale italo-albanese

  • Pos obbligatorio dal 2020 per tutti i commercianti italiani: come e quando munirsi per i pagamenti

Torna su
BariToday è in caricamento