Ruba il portafogli a un paziente ricoverato: arrestata infermiera

Il caso al 'Di Venere': l'uomo, accortosi del furto avvenuto mentre era in bagno, ha lanciato l'allarme facendo scattare l'intervento dei carabinieri, che hanno accertato le responsabilità dell'operatrice sanitaria

Approfittando di un momento di assenza di un paziente, gli ha sottratto il portafogli, custodito nel cassetto del comodino. Smascherata, l'infermiera è stata arrestata e condannata.

L'episodio è avvenuto martedì mattina in un reparto dell'ospedale 'Di Venere'. Il paziente, un 38enne ricoverato nella struttura, si era recato in bagno. Quando è uscito dalla toilette, però, si è accorto che l'infermiera si era allontanata senza neppure ritirare il campione per il prelievo, mentre il suo portafogli, custodito nel cassetto di un comodino, non c'era più. 

Le urla dell'uomo hanno attirato l'attenzione dei medici che stavano effettuando le visite mattutine, e che, compresa la situazione, hanno tenuto sotto controllo l'infermiera, una 28enne, chiamando la Direzione sanitaria, che ha subito allertato il 112.

I carabinieri, giunti sul posto, hanno perquisito la donna, trovandole in tasca il portafogli del paziente e, nel suo, il denaro che aveva già 'trasferito': in totale non più di 20 euro.