Palazzina 'dei tumori' in via Archimede: la Procura di Bari apre un'inchiesta

Il pm Pisani ha avviato un'indagine sull'edificio del quartiere Japigia in cui sono stati rilevati 27 casi di tumore dal 1990, di cui 18 mortali. L'Arpa non ha rilevato la presenza di inquinamento elettromagnetico

La Procura della Repubblica di Bari ha avviato un'inchiesta sulla vicenda della palazzina Arca di via Archimede 16, nel quartiere Japigia di Bari, dove, in 26 anni, sono stati resistrati 27 casi di tumore con 18 persone decedute. Gli inquirenti hanno chiesto ai Carabinieri, al personale dell'Arpa Puglia e della Polizia Municipale di acquisire le cartelle cliniche degli abitanti dell'edificio che hanno contratto patologie tumorali dal 1990. Le indagini sono coordinate dal pm Baldo Pisani. Nell'ambito dell'inchiesta verranno ascoltati anche i residenti. Nei giorni scorsi Arpa Puglia aveva già effettuato analisi all'intenro e all'esterno dell'edificio non rilevando, come specificato in una relazione, alcun tipo di  inquinamento elettromagnetico collegato con le neoplasie tumorali registrate.

Potrebbe interessarti

  • 8 trucchi per togliere le pieghe sui vestiti senza usare il ferro da stiro

  • Ferragosto 2019: gli eventi a Bari e provincia

  • Dite addio alle sigarette: i trucchi e i consigli per smettere di fumare

  • Le tignole mangiano il guardaroba: i rimedi per eliminarle dal nostro armadio

I più letti della settimana

  • Morta dopo incidente in bici a Santo Spirito, oggi la fiaccolata per Giorgia: "Mille luci per ricordarla"

  • L'alga tossica 'invade' il litorale barese, le analisi Arpa: alte concentrazioni da Giovinazzo a San Giorgio

  • Si sente male in vacanza in Salento, ricoverata da Lecce a Bari: muore bimba di un anno

  • Motociclista cade sulla provinciale vicino Altamura: perde la vita centauro 39enne

  • Bimba di 2 anni colpita da Seu: ricoverata in gravi condizioni al Giovanni XXIII

  • Caldo con le ore contate: oggi e domani ultimi giorni di afa, da Ferragosto crollo delle temperature

Torna su
BariToday è in caricamento