Fanno il bagno a Pane e Pomodoro e rischiano di annegare, salvate due donne

A causa del mare agitato non riuscivano più a raggiungere la riva. Sono state soccorse dai volontari della Scuola cani salvataggio nautico che di domenica presidiano il lido cittadino

Avevano deciso di fare il bagno nonostante il mare agitato. Ma, forse sospinti proprio dalla corrente e dalle onde, si sono allontanati troppo, non riuscendo più a tornare a riva e rischiando di annegare. E' accaduto domenica pomeriggio, intorno alle 18.30, sulla spiaggia di Pane e Pomodoro ad un gruppo di sei extracomunitari. Al momento di tornare a riva, alcuni di loro si sono resi conto di essere in difficoltà, e così hanno cominciato ad agitarsi e a urlare, chiedendo aiuto.

A soccorrerli è stata un'unità cinofila della Scuola cani Salvataggio Nautico, i cui volontari,  grazie ad un accordo con il Comune, presidiano ogni domenica i lidi cittadini di Torre Quetta e Pane e Pomodoro. Donato Castellano e la sua inseparabile terranova Grace, hanno subito raggiunto il gruppo in difficoltà, portando in salvo due donne, che nel frattempo, prese dal panico, avevano cominciato ad donato castellano e grace-2annaspare e a bere. Le due bagnanti sono state portate a riva, dove sono state soccorse e assistite. Per loro, per fortuna, solo un grande spavento, per un'imprudenza che però avrebbe potuto avere conseguenze molto più gravi.

*Nella foto, il soccorritore Donato Castellano con Grace

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bari 'spartita' tra 11 clan, la mappa della malavita in città e in provincia: "Panorama in continua evoluzione"

  • Trema la terra nel Barese: scossa di terremoto ad Alberobello

  • Addio a Mimmo Lerario, scomparso lo storico chef del ristorante Ai 2 Ghiottoni

  • Sete da cammello e notte insonne dopo aver mangiato la pizza: perchè succede?

  • Traffico di droga, blitz della polizia: smantellata organizzazione transnazionale italo-albanese

  • Pos obbligatorio dal 2020 per tutti i commercianti italiani: come e quando munirsi per i pagamenti

Torna su
BariToday è in caricamento