Tornano gli abusivi al San Nicola, parcheggio terra di nessuno

L'anno scorso era gestito dall'Amtab, Tobia Binetti: "Disposti a riattivarlo, presto analizzeremo il caso". Decaro: "Se la municipalizzata è d'accordo, lo siamo anche noi"

Tra abbonati e biglietti venduti, allo stadio ‘San Nicola’ quest’anno non si sono mai superate le 7000 presenze. Non ci sono i numeri della grande stagione di serie A condotta da Giampiero Ventura nella sua prima esperienza barese. Né tantomeno quelli del campionato 2008-2009 che portarono i galletti nella massima serie. Quel che riuscirà a fare la squadra di Torrente nella stagione in corso sarà solo il prosieguo del campionato a dirlo, ma intanto al ‘San Nicola’ torna il problema degli abusivi del parcheggio. Arrivare allo stadio con la propria vettura senza essere fermati da quanti cercano “un’offerta” per la pseudo sorveglianza della sosta è pressoché impossibile.

Già nell’agosto del 2011, quando la municipalizzata propose di dimezzare l’offerta di trasporto verso l’impianto sportivo, furono sollevati parecchi dubbi sulla possibilità che da lì a poco si potesse giungere al quasi abbandono della gestione delle aree di sosta da parte della municipalizzata. Anche l’idea di gestire solo la prima parte delle aree di sosta, lasciando libere le altre più lontane, andò a farsi benedire quando si osservò la scarsa affluenza degli spettatori. Ma oggi, andando verso lo stadio, non ci sono che parcheggiatori abusivi. In ogni settore, sparsi qua e là e pronti a richiedere “il solito caffè”.  

“Laddove anche il Comune sia favorevole, come Amtab siamo disponibili a riprendere il servizio – spiega Tobia Binetti, presidente dell’Amtab -  Prima di tutto, però, serve il consenso favorevole  del nostro cda, che presto sentiremo sull’argomento”.

Molti utenti, anche all’interno dei forum che animano il tifo biancorosso, avevano segnalato il problema dell’abusivismo: una piaga che solo la gestione centralizzata dell’area di sosta aveva in parte risolto. “Se ce lo chiedono i cittadini non possiamo che metterci all’ascolto -continua Binetti -. Sottolineo però come questo tipo di attività deve necessariamente prevedere il coordinamento con le forze di polizia perché un conto è la gestione del parcheggio altro l’ordine pubblico”.

Il consigliere delegato alla Mobilità, Antonio Decaro, sollecitato sull’argomento, si è dichiarato possibilista: “Se la municipalizzata è d’accordo a ripristinare il servizio, lo siamo anche noi”. “La decisione d’interromperlo è stata dell’Amtab quando ci si accorse del basso afflusso di presenze allo stadio – continua Decaro -. Ora i dati sono un po’ diversi e pertanto credo sia urgente porre nuovamente il tema: il Comune farà certamente la sua parte”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz a Bari, raffica di arresti nel clan Parisi-Palermiti-Milella: smantellati arsenale da guerra e traffico di droga

  • Colpo al clan Parisi-Palermiti-Milella: i nomi degli arrestati nel blitz dei carabinieri a Bari

  • Grave incidente tra due auto: morti un uomo e una donna. Deceduto anche il loro cagnolino

  • Alla guida senza patente e con addosso eroina, non si ferma all'alt della polizia: inseguimento da film in Tangenziale

  • Le orecchiette di Bari vecchia finiscono sul New York Times: in prima pagina il "crimine della pasta"

  • Fulmine colpisce aereo Ryanair, odissea per i passeggeri del Bari-Londra: partiti con 10 ore di ritardo

Torna su
BariToday è in caricamento