Parco del Castello, prosegue l'iter: "Partiremo dall'ala ovest del giardino. A breve lo studio di fattibilità"

Questa mattina si è tenuto l'incontro tra l'amministrazione e i rappresentanti del Comitato Parco del Castello. Il secondo passo sarà liberare dalle auto l'area attorno al Provveditorato

Un incontro per fare un sunto dei passaggi sui passaggi propedeutici all’attuazione del progetto del Parco del Castello. Non potevano mancare i rappresentanti del Comitato cittadino Parco del Castello alla riunione tenutasi questa mattina con l’assessora all’Urbanistica Carla Tedesco, i tecnici delle ripartizioni Urbanistica e Lavori pubblici, la presidente del Municipio I Micaela Paparella.

14-02-18 parco del castello_stamattina incontro tra ripartizioni e rappresentanti del comitato cittadino-2

I due stralci della procedura

Come spiegato dalla Tedesco, al tavolo sono stati presentati i dettagli delle procedura stabiliti la scorsa settimana con i tecnici del Provveditorato interregionale per le opere pubbliche. Si procederà per stralci, sempre seguendo lo stesso schema: prima il parere positivo dell’Autorità portuale, poi la riconsegna dell'area da parte del Provveditorato al Demanio, infine la consegna all'amministrazione comunale.

"Il primo stralcio - ha dichiarato l'assessore - riguarda la parte ovest del giardino, che può essere facilmente recintata e separata dalla strada d’accesso al Provveditorato e resa accessibile ai cittadini aprendo un varco nella cancellata parallela al lungomare. Nel secondo, che concorderemo con l’Autorità portuale e gli altri soggetti interessati, si procederà con la dislocazione delle auto che attualmente vengono parcheggiate attorno al Provveditorato in un’area che dovrà essere resa disponibile dall’Autorità portuale”. Nelle prossime settimane la ripartizione predisporrà uno studio di fattibilità per il primo stralcio, in modo tale da convocare la conferenza di servizi istruttoria attraverso cui avviare l’iter amministrativo per la realizzazione del progetto.

“Seguiremo la procedura offrendo tutto il nostro supporto per la realizzazione del progetto - commenta Micaela Paparella - affinché una prima parte dell’area possa essere aperta al pubblico al più presto. Nonostante si tratti di uno spazio piccolo, rappresenta un’azione particolarmente significativa, non solo in termini simbolici, per l’intera città”.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Politica

    Otto giorni alle elezioni, Di Maio torna a Bari: "Il M5S può essere prima forza politica"

  • Sport

    Ternana-Bari 1-2: Henderson-Marrone, i galletti espugnano il Liberati

  • Cronaca

    Ad Acquaviva l'integrazione si fa realtà: cittadini onorari 50 bimbi nati in Italia da genitori stranieri

  • Cronaca

    Temporali fino a domani, poi arriva il freddo: attese nevicate nell'entroterra pugliese

I più letti della settimana

  • Organizza incontro con un 11enne, ma a casa lo aspettano i familiari: presunto pedofilo pestato in diretta Fb

  • Addio a "Mngucc Marnarid", se ne va il re dei dolciumi di Bari vecchia

  • Torna in libertà dopo 25 anni di carcere Domenico Monti, già luogotenente del boss Capriati

  • "Possibili nevicate anche in pianura", stop alla circolazione dei mezzi pesanti fuori dai centri abitati

  • In fuga a bordo dell'auto rubata, scatta inseguimento sulla statale 16: presi due giovani

  • Summit criminale tra le palazzine di via Caldarola: arrivano i carabinieri, sequestrate due pistole

Torna su
BariToday è in caricamento