Canestro rotto, erbacce e cestini stracolmi di rifiuti: il parco di via Suglia aperto un mese fa e già nel degrado

A denunciarlo è l'associazione Sos Città: "La Multiservizi non provvede a chiudere il parco, come da contratto stipulato con l’amministrazione, schiamazzi e urla fino a tarda notte"

Inaugurato meno di un mese fa e già distrutto dai vandali ma anche dalla "scarsa cura del verde": il giardinetto di via Suglia a Japigia è nel degrado, nonostante sia decisamente fequentato da ragazzi e genitori. A segnalare la situazione è l'associazione Sos Città che chiede interventi per il ripristino dei luoghi: "L'opera è costata circa 140mila euro - spiega il presidente Danilo Cancellaro - e vi sono numerose criticità. Viali pedonali con dossi e radici degli alberi sporgenti e pericolosi, nessuna possibilità di accesso per disabili, aree per cani non attrezzate nel migliore dei modi, recinzione a vista e non alta abbastanza per evitare che i cani possano saltare all’interno del condominio adiacente e molto altro". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"La Multiservizi  - aggiunge Cancellaro - non provvede a chiudere il parco, come da contratto stipulato con l’amministrazione, dal lontano 7 agosto permettendo a chiunque di usufruire del parco anche nelle ore notturne, a discapito, ancora una volta, dei residenti". L'associazione denuncia anche la presenza di rifiuti nei cestini e le numerose deiezioni canine non ripulite" non c'è schiamazzi, musica ad alto volume durante le ore notturne e partite sul campo da basket fino a tarda notte, nonostante uno dei canestri sia stato già divelto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia nel Barese, ragazzino di 12 anni muore soffocato da una mozzarella

  • Traffico di droga, blitz dei carabinieri nel Barese: smantellata banda, undici arresti

  • Giovane assalita da gruppetto di ragazze per le strade dell'Umbertino: "Erano quindici contro una"

  • Coronavirus, tre nuovi casi in Puglia: due sono in provincia di Bari. Non si registrano decessi

  • Incidente sulla Statale 16, moto urta tir e finisce sull'asfalto: centauro travolto da auto e ferito

  • Fiumi di droga nel Barese, il capo gestiva il sistema dal carcere: acquirenti 'attesi' nella palazzina in centro a Mola

Torna su
BariToday è in caricamento