Per i 90 anni della mamma degli auguri davvero speciali

Alla mamma a Molfetta, arrivano degli auguri unici dall'Ospedale "Vittorio Emanuele" II di Bisceglie, il figlio, in quarantena dalla sua famiglia, ha voluto festeggiare, a distanza, con un'idea davvero originale comunicandolo sulla tuta protettiva e scrivendoci alle spalle "Buon 90° Compleanno Mamma"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BariToday

In questi giorni abbiamo letto fin troppe cose sugli operatori sanitari, medici e infermieri definiti "eroi". In realtà in tanti hanno risposto che si sentono comuni lavoratori che hanno scelto questo lavoro, piuttosto che l' avvocato, il pizzaiolo, l'insegnante o l'estetista. Alcuni di loro hanno commentano così: "nessuno vi chiede di riconoscerci come eroi, noi siamo professionisti, nessuno vi chiede delle medaglie, ma vi chiediamo di rispettare il nostro lavoro, le nostre famiglie, la nostra salute ed anche la vostra, al di là di questa o altre emergenze sanitarie che di volta in volta possono colpire il nostro paese, stiamo a contatto con la sofferenza ogni giorno, con i dolori del paziente, ma anche con le tante gioie di una nascita o di una guarigione." Presso l'Ospedale "Vittorio Emanuele" II di Bisceglie, un operatore sanitario, in quarantena dalla sua famiglia, ha voluto festeggiare il compleanno della sua mamma, a distanza, con un'idea davvero originale comunicandolo sulla tuta protettiva e scrivendoci alle spalle "Buon 90° Compleanno Mamma", non è facile stare lontano dalla famiglia, ma basta poco per far sorridere e sentirsi vicini, la mamma è molfettese. Proprio nell'Ospedale del Comune di Bisceglie, destinato all'emergenza COVID-19, sono stati giorni duri, oltre il carico lavorativo c'è sempre stata l'ansia di non essere abbastanza coperti, di aver sbagliato la vestizione, di essersi toccati per sbaglio quella piccola parte di pelle che è rimasta fuori dal camice. Cosi ci racconta il nostro amico: "abbiamo vissuto storie che non dimenticheremo mai,che hanno segnato la nostra professione, storie che rimangono lì tra le mura di un ospedale che puzza troppo di disinfettante e mai nessuno ci baderà,ma ciò che non sapete è che nei nostri reparti ogni giorno c'è qualcuno che combatte una battaglia e noi siamo lì a fronteggiare quella situazione, nel bene o nel male, il nostro lavoro non si ferma." L'associazione Oll Muvi, ai più conosciuti come I Love Molfetta, ha voluto condividere gli auguri e l'idea originale di un suo follower, ma vuole inviare a tutti i medici, gli infermieri e gli operatori sanitari che in questo momento stanno lavorando per l'Italia un grande abbraccio.

Torna su
BariToday è in caricamento