Allontanato da casa, non rispetta divieto e continua a minacciare familiari: in carcere 36enne barese

L'aggravamento della misura cautelare eseguito dai poliziotti dell'Upsp dopo la denuncia della vittima: l'uomo non avrebbe osservato il provvedimento già disposto dal giudice, continuando a molestare i suoi pazienti

Era già stato sottoposto al provvedimento di allontanamento della casa familiare, ma questo non aveva fermato le sue molestie: l'uomo, un 36enne barese, aveva continuato a perseguitare la sua famiglia e a minacciarla, pretendendo di rientrare nell'abitazione. Così, dopo la denuncia della vittima, per lui è scattato un aggravamento della misura cautelare: arrestato dai poliziotti dell'Upsp, l'uomo è stato condotto in carcere. 
 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Positivo al Coronavirus, viola la quarantena ed esce per fare la spesa: barese beccato dai carabinieri

  • "Ero a fare le pelose" sul lungomare: scatta multa da 3mila euro. A Bari oltre 300 persone in quarantena

  • Nonno contagiato dal Coronavirus al San Paolo: in sette vivevano nell'appartamento da 60mq

  • Muore medico barese contagiato dal coronavirus: è la terza vittima in Puglia tra gli operatori sanitari

  • Tragedia a Bari: scende per ritirare la frutta, cade a terra e muore. "La versione dell'infarto non convince i figli"

  • Mascherine stampate in 3D con filtro intercambiabile, il progetto parla barese: "Stiamo partendo con la produzione"

Torna su
BariToday è in caricamento