Perseguita la ex e la minaccia: "Pubblico i nostri video sul web", stalker in manette

Tra i messaggi inviati alla vittima anche la foto di una pistola. Ai poliziotti la donna ha raccontato le numerose violenze subite nella relazione e le continue intimidazioni ricevute

A far scattare le indagini condotte dai poliziotti del Commissariato Sezionale “Bari Nuova-Carrassi” è stata la denuncia della vittima, una donna residente in provincia di Bari.

Ai poliziotti la donna ha raccontato le molestie ricevute dall'ex compagno, che non si rassegnava alla fine della loro relazione, e aveva preso a minacciarla e perseguitarla. Tra i messaggi di minacce ricevuti, anche la foto di un pistola. Ma le violenze si erano già consumate nel corso della relazione: in un’occasione - ha riferito la vittima - l’uomo l’aveva addirittura picchiata utilizzando un appendiabiti poiché infastidito dal suo russare che gli impediva di dormire.

Oltre alle violenze fisiche, la donna ha raccontato di essere stata minacciata dal suo ex compagno che gli avrebbe prospettato la volontà di fargli perdere la potestà genitoriale sul figlio minore, riferendo agli assistenti sociali che  faceva uso quotidiano di sostanze stupefacenti.

L’arrestato avrebbe anche pubblicato on line, su un sito per incontri erotici, un annuncio contenente alcune foto della donna ed il suo numero telefonico, facendo in modo che la stessa ricevesse numerose telefonate da individui sconosciuti che le chiedevano prestazioni di tipo sessuale.

Nel corso dell’attività d’indagine è emerso che l’uomo avrebbe inviato anche all’ex marito della donna alcuni video che la ritraevano in momenti d’intimità, minacciando di pubblicarli sul web, e che le condotte di tipo persecutorio si erano manifestate anche nei confronti di quest’ultimo e del figlio della donna.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il G.I.P. del Tribunale di Bari ha quindi disposto l’adozione nei confronti dell’uomo della misura degli arresti domiciliari, con distacco delle utenze, per i reati di maltrattamenti in famiglia e stalking. Il provvedimento è stato eseguito sabato scorso da personale della Polizia di Stato del Commissariato Sezionale di P.S. “Bari Nuova - Carrassi.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' positivo al Covid ma va al lavoro al ristorante: scoperto 21enne, era in quarantena con l'intera famiglia

  • Il professor Lopalco ottimista sull'epidemia: "La prima ondata pandemica del covid-19 si è spenta"

  • Vieni a ballare in Puglia: verso la riapertura delle discoteche all'aperto

  • Riaprono le regioni, da domani via libera agli spostamenti: obbligo di segnalazione per chi arriva in Puglia

  • Coronavirus 'scomparso'? L'epidemiologo Lopalco: "Siamo in una fase di circolazione endemica, nessun terrorismo ma occorre attenzione"

  • Quattordici marittimi della Costa Crociere ricoverati per covid ad Acquaviva: "Tutti asintomatici"

Torna su
BariToday è in caricamento