Squallore e degrado in piazza Umberto, il Comitato: "Operatori ecologici minacciati, impossibile togliere le sedie"

L'appello degli attivisti sullo stato del giardino principale del quartiere Murattiano: tappeti di bottiglie, cartoni e altri rifiuti tra le aiuole e i vialetti

Sedie tra le piante, assieme a cartoni e immondizia, tappeti di bottiglie e pezzi di cemento tra le panchine: in attesa della riqualificazione vera e propria (al momento è in corso quella dell'asse centrale nell'ambito dei lavori di via Sparano), piazza Umberto vive nel degrado e nello squallore, peggiorato nelle settimane di desolazione estiva.

"Panchine usate come tavoli da gioco"

L'appello è del Comitato di Piazza Umberto che denuncia anche un episodio singolare: "Abbiamo pregato l'operatore ecologico di rimuovere sedie e quant'altro dalle aiuole ma ci ha risposto che il più delle volte è stato minacciato da chi le usa per sedersi intorno alla panchina. Panchine che solitamente vengono usate come tavoli da gioco". spiegano gli attivisti su Facebook che chiedono, per l'ennesima volta, più sorveglianza e controllo all'interno della "piazza delle piazze di Bari".

Potrebbe interessarti

  • Abitano tra le vostre lenzuola, lo sapevate? Sono gli acari della polvere

  • Puntura di medusa: cosa fare e...cosa non fare

  • Come pulire il vetro del forno: i consigli per eliminare lo sporco ostinato

  • Piscine all'aperto a Bari e dintorni: quali e dove sono

I più letti della settimana

  • Moto prende fuoco dopo l'impatto con un'auto: giovane centauro muore sulla Statale 16

  • Bari vecchia set fotografico d'alta moda: le modelle di Versace tra le 'signore delle orecchiette'

  • Schianto in Tangenziale, almeno un ferito: auto si ribalta, coinvolto pulmino. Traffico in tilt e rallentamenti

  • "Mio figlio pestato in spiaggia", l'appello di un papà sui social: "Chi sa qualcosa ci aiuti"

  • Incendio distrugge l'ex ristorante l'Ancora a Palese, Decaro: "Non fate paura. Avanti con il bando"

  • Ragazzo picchiato a Palese, Decaro chiama il padre: "Aggredito perché bitontino"

Torna su
BariToday è in caricamento