Piazza Umberto rinnovata, c'è l'idea progettuale. Galasso: "Buona base"

Presentato, in sala Giunta, lo studio di 4 giovani architetti, promosso dal 'Comitato di Piazza Umberto' e dalla Fondazione Tatarella: nuova pavimentazione, panchine, rivalutazione del verde, rispettando la storia del luogo: "Vogliamo allargare la piazza"

Un altro piccolo ma importante passo per restituire piazza Umberto al suo antico splendore. Il Comitato che si occupa di valorizzare i giardini, assieme alla Fondazione 'Giuseppe Tatarella' e a un team di architetti, ha presentato in Comune l'idea progetto con l'obiettivo di restaurare la piazza attualmente in condizioni di forte degrado: nuova pavimentazione, panchine rinnovate, riassetto dei sottoservizi, ma soprattutto un recupero concreto delle circa 460 piante presenti, nel rispetto del prospetto storico della piazza. I rendering illustrati in sala Giunta, sono piaciuti all'assessore ai Lavori Pubblici, Galasso, che ha parlato di "buona base di partenza su cui cominciare a ragionare per un recupero dell'area, attento e condiviso".

Lo studio, nella sua realizzazione, si è avvalso di ricerche storiche sulla composizione del giardino nel corso dei decenni. L'intenzione è quella anche di allargare la piazza, attraverso una rimodulazione della viabilità, a vantaggio di pedoni e biciclette. La progettualità, poi, dovrà anche tenere conto del progetto 'Bari Crossing', ovvero il restyling di via Sparano, per il quale è prevista la liberazione, dall'asse centrale della piazza, delle sedute centrali. 

Verso settembre, comunque, il Comitato, conta di illustrare l'idea alla cittadinanza: "Siamo soddisfatti del lavoro compito fino ad ora - spiega Lorenzo Scarcelli, presidente dell'associazione -  e crediamo si debba procedere su questa strada, anche per valorizzare maggiormente il centro cittadino, attraverso un'integrazione tra piazza Umberto e piazza Cesare Battisti aprendo lì, ad esempio, l'ingresso dell'ateneo attualmente chiuso. Al momento, continueremo a pensare al futuro dell'area, su cui, ad esempio, si sta già facendo qualcosa, come per le facciate della Goccia del Latte".

Per il sogno dei nuovi giardini ci sono già 1,5 milioni di euro da parte, in bilancio comunale: i tempi, ovviamente non saranno brevi. Il 2016 però potrebbe essere l'anno buono per avere quantomeno una progettazione avanzata, accompagnata da passi avanti sul fronte amministrativo.

Potrebbe interessarti

  • 8 trucchi per togliere le pieghe sui vestiti senza usare il ferro da stiro

  • Ferragosto 2019: gli eventi a Bari e provincia

  • Le tignole mangiano il guardaroba: i rimedi per eliminarle dal nostro armadio

  • 5 benefici per chi cammina in riva al mare

I più letti della settimana

  • Annega in mare a Metaponto, muore mamma 26enne residente nel Barese. Salva la figlia di 6 anni

  • Si sente male in vacanza in Salento, ricoverata da Lecce a Bari: muore bimba di un anno

  • L'alga tossica 'invade' il litorale barese, le analisi Arpa: alte concentrazioni da Giovinazzo a San Giorgio

  • Auto si ribalta all'altezza di una rotatoria, 32enne barese muore in provincia di Milano

  • Motociclista cade sulla provinciale vicino Altamura: perde la vita centauro 39enne

  • Picchia cliente con una spranga dopo una lite, arrestato esercente: questore chiude negozio in piazza Moro

Torna su
BariToday è in caricamento