Piazza Umberto "periferia del centro", il comitato: "Stanchi di degrado e insicurezza, pronti a presentare un esposto"

Residenti e commercianti annunciano l'iniziativa per "denunciare quello che accade ogni giorno nella zona". E rilanciano sulla valorizzazione e il recupero dell'area: "Un nostro progetto pronto da tempo"

"Siamo in tanti, commercianti e residenti, e siamo sempre più stanchi". Esordisce così Lorenzo Scarcelli, portavoce del Comitato di piazza Umberto. I cittadini della zona, tornati a riunirsi ieri sera, hanno annunciato l'intenzione di presentare un esposto, indirizzato al sindaco e al Questore, per "denunciare - spiega Scarcelli - quello che accade qui. Un'insicurezza che si vive giorno per giorno, che si aggrava e si allarga ogni giorno di più su tutta la zona". 

"Più iniziative per la sicurezza"

Al centro delle richieste di residenti e commercianti, ancora una volta, innanzitutto la questione sicurezza, già più volte sollevata in passato. "Riporteremo una serie di episodi specifici che si sono verificati in zona, anche di minacce subite da cittadini - prosegue il portavoce del Comitato - E non è un problema di immigrazione, noi non ci focalizziamo su questo. E' una questione di mancanza di rispetto delle regole, che dà a chiunque la possibilità di delinquere". Tra le proposte avanzate dal comitato, la presenza, accanto a vigili e polizia, di agenti in borghese: "Serve un controllo più assiduo anche nelle vie che circondano piazza Umberto, come via Davanzati, via Melo - sottolinea Scarcelli - ma noi chiediamo poliziotti in borghese, perchè chi delinque, se vede una divisa, si sposta e va a farlo altrove, invece così ci sarebbe più possibilità di controllo".

"Una piazza viva e illuminata per Natale"

Ma nell'ottica di un vero recupero della piazza e di tutta la zona circostante, il comitato chiede anche una maggiore attenzione nella programmazione di eventi, a cominciare dal periodo natalizio ormai alle porte. Il Comune ha confermato, anche per quest'anno, la presenza del Villaggio di Babbo Natale. Ma i cittadini propongono di incrementare le iniziative, ad esempio portando sulla piazza le bancarelle dell'artigianato, e i commercianti auspicano l'installazione di luminarie su tutti alberi: "Bene il Villaggio di Babbo Natale - commenta Scarcelli - ma non si può animare il centro della piazza per poi lasciare tutto il resto al buio, questo è fondamentale". Intanto residenti e commercianti stanno lavorando all'organizzazione di una propria iniziativa, che si terrà nelle prossime settimane nella piazza.

Il progetto di restauro di piazza Umberto

E poi c'è la questione del restauro della piazza. In attesa che vengano rimosse le ultime recinzioni dei lavori di riqualificazione eseguiti nell'ambito del restyling di via Sparano, residenti e commercianti sperano che si torni a parlare di un progetto specifico per piazza Umberto. "Noi abbiamo presentato già tempo un nostro progetto - ricorda Scarcelli - L'assessore Galasso ci disse che dopo la riqualificazione di via Sparano sarebbe stata la volta del recupero di piazza Umberto, adesso noi aspettiamo i fatti, e speriamo che sia davvero così. Pensiamo, ad esempio, ad un reale recupero della palazzina della Goccia del Latte, un luogo che deve essere vissuto. Ma si dovrebbe anche affrontare la questione viabilità: "Tra l'imbuto di via Sparano e i semafori - spiega ancora Scarcelli - bastano poche auto per creare il caos. Noi siamo anche favorevoli alla pedonalizzazione di alcune strade circostanti".

Una richiesta di attenzione a 360 gradi, dunque, quella avanzata dal Comitato di piazza Umberto, che pur riconoscendo "che qualcosa di buono è stato fatto", come l'installazione di telecamere per la sicurezza, ora chiede "qualcosa in più, un reale miglioramento della situazione". "Lo dicevamo dieci anni fa, che questa zona rischiava di diventare periferia del centro cittadino, e così è stato - conclude amaro Scarcelli - Non è più possibile, si deve recuperare. Questa è una zona fantastica che deve tornare ad essere vissuta e valorizzata".

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (3)

  • E dire che l'ex Sindaco "Sceriffo" Michele Emiliano, nonché sostenitore dell'attuale Sindaco di Bari De Caro, nel 2009 penso' di garantire la sicurezza di Piazza Umberto con un'ordinanza che vietava di sostare nella Piazza con atteggiamenti "di sfida e di controllo del territorio!" Il degrado attuale è anche frutto dell'incapacità e della demagogia di questi Amministratori locali.

  • Sembra una periferia degradata. Il Bronx. Eppure in Piazza Umberto abita il fior fiore dei professionisti, avvocati, imprenditori. Lo facciano l'esposto senza agitare inutilmente il ventaglio!!!

  • Sembra veramente di abitare in una periferia degradata.

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Spacciato per 'olio vegetale' per eludere il fisco: sequestrate 260 tonnellate di gasolio di contrabbando

  • Cultura

    "La poesia come mezzo per stigmatizzare la malattia": il concorso del Centro di salute mentale di Bitonto

  • Cronaca

    Stretta anti prostituzione a Casamassima, l'ordinanza del sindaco: "Multe fino a 500 euro per 'lucciole' e clienti"

  • Cronaca

    Materiale edile sversato in campagna: sigilli alla discarica abusiva a Japigia

I più letti della settimana

  • Nuova ferrovia Bari-Torre a Mare, da domani e fino al 2020 i lavori in Tangenziale: deviazioni a Japigia

  • Violento scontro tra due auto a Palese: giovane ricoverato in codice rosso, ferite altre due persone

  • L'Università di Bari al top in Italia: giudizio positivo dall'Anvur, "stesso voto della Bocconi"

  • Giovane sta per lanciarsi nel vuoto da un ponte a Brindisi: salvata da un ingegnere di Bari

  • Trovati con droga in macchina durante il controllo, in manette due giovani incensurati di Sammichele

  • "Paga la droga che ti ho dato", perseguita e minaccia di morte 'cliente': arrestato pregiudicato

Torna su
BariToday è in caricamento