Pistola modificata nascosta in casa: pregiudicato in manette

Arrestato, ad Acquaviva, un 54enne: l'arma è stata rinvenuta in una busta di cellophane. Probabilmente in origine una scacciacani, era stata riaggiustata per consentire di sparare proiettili

Un pregiudicato di 54 anni, Antonio Sciannimonaco, è stato arrestato ad Acquaviva per detenzione illegale di arma clandestina e munizioni: i carabinieri, nel corso di controlli nella sua abitazione, hanno rinvenuto, nascosta, una busta in cellophane contenente una pistola semiautomatica a salve modificata per esplodere cartucce calibro 7.65 e 11 proiettili dello stesso calibro. L'arma, dai primi accertamenti, sembrerebbe simile a una scacciacani. Le modifiche, secondo gli inquirenti, sarebbero avvenuto, presumibilmente, con un tornio per svuotare la canna e consentire il passaggio di un proiettile. La pistola sarà analizzata per stabilire se sia stata utilizzata in recenti fatti di sangue.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Violenza sessuale sul treno per Bari, blocca con la forza studentessa e la palpeggia: arrestato mentre era sul lungomare

  • Violenta rissa a Bari, volano calci e pugni in strada: arrestati studente universitario e due trentenni

  • Scontri tra tifosi baresi e leccesi in autostrada a Cerignola: veicoli in fiamme

  • Donna trovata morta in casa a Bari: l'allarme lanciato dai parenti, era deceduta da un mese

  • Spaventoso incidente sul lungomare di Bari: Lancia sbanda e travolge otto auto, 4 cassonetti e un cartellone pubblicitario

  • Il Miulli eccellenza della chirurgia cardiaca: unico centro pugliese a sperimentare il 'MitraClip' per la valvola mitrale

Torna su
BariToday è in caricamento