"Finestre rotte e stanze affollate" nel padiglione Chini del Policlinico di Bari, la denuncia di Sos Città

L'associazione ha effettuato un sopralluogo nella struttura che ospita Dermatologia e Reumatologia. Cancellaro: "La Dirigenza Sanitaria a cui fa capo la Regione Puglia è chiamata ad intervenire immediatamente"

Pochi infermieri di turno per i 20 pazienti ricoverati in Dermatologia e Reumatologia del padiglione Chini nel Policlinico di Bari, ma anche "bagni piccoli", "finestre rotte e chiuse con nastro adesivo" e "farmaci accatastati ovunque": è quanto afferma l'associazione Sos Città che ha effettuato un sopralluogo nella struttura. Il presidente Danilo Cancellaro, nell'analizzare la visita effettuata nei reparti, aggiunge che "durante le urgenze la capienza dei ricoverati sfora e i pazienti sono costretti ad essere assistiti su barelle, non su letti, in stanze anguste e affollate, senza un bagno in camera (presente solo in corridoio, comune a tutti)". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per Cancellaro "nel reparto di degenza unica nel Padiglione Chini presso il Policlinico di Bari risultano ridotti a 9 infermieri e 1 coordinatore in totale con un rapporto di circa 1 infermiere a 20 nei periodi più duri. Data la situazione quindi, la Dirigenza Sanitaria a cui fa capo la Regione Puglia è chiamata ad intervenire immediatamente, chiarendo la questione e adottando i dovuti provvedimenti affinchè un diritto del cittadino, non si trasformi in una tortura medievale".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' positivo al Covid ma va al lavoro al ristorante: scoperto 21enne, era in quarantena con l'intera famiglia

  • Il professor Lopalco ottimista sull'epidemia: "La prima ondata pandemica del covid-19 si è spenta"

  • Vieni a ballare in Puglia: verso la riapertura delle discoteche all'aperto

  • Riaprono le regioni, da domani via libera agli spostamenti: obbligo di segnalazione per chi arriva in Puglia

  • Coronavirus 'scomparso'? L'epidemiologo Lopalco: "Siamo in una fase di circolazione endemica, nessun terrorismo ma occorre attenzione"

  • Quattordici marittimi della Costa Crociere ricoverati per covid ad Acquaviva: "Tutti asintomatici"

Torna su
BariToday è in caricamento