Polignano, stop al cantiere per il 'cubo' in cemento di Lama Monachile

La Guardia Costiera ha posto sigilli all'opera di cemento destinata a convogliare le acque piovane: vi sarebbe una mancanza di autorizzazioni riguardanti l'aspetto demaniale dell'iter di realizzazione

L'area prima dell'avvio dei lavori

Stop, almeno per il momento, al cantiere per la realizzazione di un manufatto 'cubico' in cemento a pochi metri dal ponte di Lama Monachile, celebre passegguata con vista mare in pieno centro a Polignano, la perla turistica pugliese in provincia di Bari. I militari della Guardia Costiera di Monopoli hanno apposto i sigilli alla struttura costruita nell'ambito dei lavori di adeguamento della fognatura pluviale cittadina per convogliare le acque piovane.

Alla base del provvedimento vi sarebbe una mancanza di autorizzazioni riguardanti l'aspetto demaniale dell'iter di realizzazione. In queste settimane la Capitaneria di Porto è al lavoro per chiarire ogni aspetto di una vicenda che sta mettendo in subbuglio la città di Domenico Modugno. Il 'cubo', però, secondo il Comune, è un progetto 'ereditato' dalle amministrazioni precedenti, e avrebbe ricevuto tutte le autorizzazioni del caso. Il problema riguarderebbe un nulla osta per edificare su un'area demaniale in una zona urbanizzata, a quanto pare, non evitabile se si tratta di realizzare servizi anziché edifici. Nelle settimane scorse vi erano state numerose polemiche da parte di residenti (c'è chi ha depositato anche un ricorso al Tar), associazioni cittadine, partiti e movimenti politici d'opposizione alla Giunta guidata da Domenico Vitto, tutti contrari all'opera, progettata e in corso di realizzazione in una zona particolarmente importante dal punto di vista paesaggistico.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Abbonamenti abusivi alla tv a pagamento, blitz in Italia e in Europa: scattano gli arresti, centrale anche a Bari

  • Incidente al San Paolo: auto della polizia finisce fuori strada

  • Omicidio a San Pio, proseguono le indagini sul delitto. Michele Ranieri cognato di Vincenzo Strisciuglio

  • Desiderate che il vostro bucato sia profumato? Tutto dipende dalla pulizia della vostra lavatrice

  • Svaligiano appartamento di un'anziana, scatta l'inseguimento per le vie di Carrassi: presi due giovani

  • Rissa in strada al Libertà, intervengono le Forze dell'ordine: "Bottiglie di vetro usate come armi"

Torna su
BariToday è in caricamento