Arte, spettacoli ed eventi: il Pop.arty trasforma e 'riapre' via Manzoni

Dal 25 al 27 settembre, la grande strada del commercio al Libertà, da tempo in crisi, ospiterà l'evento di Pop Hub. Locali sfitti diventeranno pulsanti di cultura e iniziative commerciali. Langella: "Giocando di squadra possiamo fare grandi cose"

Tre giorni di arte, mostre ed iniziative per tornare a far splendere via Manzoni. La strada dello shopping del centro, un tempo florida e, da qualche anno colpita pesantemente dalla crisi, può trasformarsi in luogo delle opportunità e laboratorio per il riuso degli spazi abbandonati. Le tante saracinesche chiuse potranno riaprirsi grazie all'impegno di Pop Hub che, in collaborazione con l'associazione dei commercianti, la CdC e il Comune, propone, dal 25 al 27 settembre, 'Pop.arty II'. L'iniziativa è stata presentata ieri nella popolare strada del Libertà alla presenza, tra gli altri, del neo-sindaco Antonio Decaro e dell'assessore comunale allo Sviluppo Economico, Carla Palone.

Gli organizzatori puntano a trasformare luoghi non più attivi attraverso la partecipazione e la cooperazione, per farli diventare sempre incubatori di pratiche quotidiane "accogliendo le passioni e i desideri di chi li vive". Luca Langella, tra i fondatori di Pop Hub, vincitore del bando 'Smart cities and social innovation', spiega l'iniziativa: "Dopo il successo dello scorso anno alla Manifattura dei Tabacchi, ci spostiamo su via Manzoni. Negli anni '90, questa strada era il fiore all'occhiello del commercio barese. Adesso ci sono circa 60 locali sfitti. Il nostro obiettivo è riaprirne quanto più possibile sperimentando temporary shop, laboratori di artigianato, esposizioni, concerti e attività di strada coinvolgendo le scuole. Tutti possono inviarci le loro proposte e nei prossimi giorni apriremo un 'bando' per individuare le più interessanti, scelte da una commissione".

L'auspicio è che i luoghi restino aperti anche dopo il Pop.arty: "Siamo disponibili anche a collaborazioni che vadano oltre i 3 giorni. Bisogna giocare di squadra tra associazioni, proprietari e amministrazione. Solo così possiamo fare cose in grande". Sulla stessa lunghezza d'onda anche il presidente dei commercianti di via Manzoni, Enzo Angarano, favorevole a una rivitalizzazione della strada: "L'iniziativa è molto positiva - afferma-  e si rivolge all'utilizzo di spazi al momento vuoti. E' fondamentale che ci sia un buon rapporto tra proprietari ed esercenti. Il fine è rivalutare le via Manzoni e le zone limitrofi perché ci sono ancora tante attività presenti sul territorio bisognose di un concreto aiuto”. 

Le necessità però, non si fermano qui: "Ho proposto alla nuova amministrazione - spiega Angarano - di costituire un gruppo di lavoro tra noi, la presidente del Municipio (Micaela Paparella, ndr) e gli assessori, incontrandosi con regolarità, valutando di volta in volta i problemi, trovando soluzioni condivise. Un metodo basato sulla progettualità. L'iniziativa di Pop Hub è una scintilla che deve trovare seguito. Puntiamo al miglioramento del traffico e della mobilità, e chiediamo più controlli e maggiore sicurezza".  

Più appeal, e punti di riferimento, agganciando tendenze e passioni dei baresi. Pensandoci un po' viene subito in mente la squadra di calcio, pronta ad aprire uno shop firmato Fc Bari 1908. Perché non proprio al Libertà, tradizionalmente pulsante di tifosi biancorossi? "Sarebbe bello - dice Angarano - e in linea con quello detto dal presidente Paparesta, ricercando continuamente un rapporto con la città". Via Manzoni nuovamente 'baricentro' del commercio cittadino? Intenzioni, premesse e sogni, possono forse condurre sulla buona...strada.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ha un malore alla guida e finisce contro un'auto: incidente mortale a Poggiofranco

  • Vigilessa 'stagionale' arrestata a Bari: è stata trovata con 50 grammi di eroina

  • Blitz a Bari, raffica di arresti nel clan Parisi-Palermiti-Milella: smantellati arsenale da guerra e traffico di droga

  • 24enne "brutalmente" violentata e minacciata di morte da una gang (forse parte di una setta): chiesti 12 anni al "capo"

  • Colpo al clan Parisi-Palermiti-Milella: i nomi degli arrestati nel blitz dei carabinieri a Bari

  • Terremoti e rischio tsunami, nel passato maremoti tra Bari e il Gargano. "Adriatico una casa in cui spostiamo sempre i mobili"

Torna su
BariToday è in caricamento