A Santo Spirito 'vola' il porta a porta: a luglio superata la soglia dell'80%

Il Comune è soddisfatto dei risultati raggiunti: "Merito dei cittadini - spiega l'assessore Petruzzelli -. Anche a Palese il trend sembra essere molto positivo"

Vola la raccolta rifiuti porta a porta nel quartiere di Santo Spirito: a luglio, secondo i risultati diffusi dal Comune, il nuovo sistema ha raggiunto l'80,60%. Il nuovo sistema era stato introdotto il 19 giugno scorso, a cui è seguita una parte di Palese da fine luglio. In particolare, a Santo Spirito, sono stati raccolti il 45,04% di frazione organica, il 12,19% di carta e cartone, il 9,97% di plastica e di metalli, il 13,40% della frazione del vetro. I dati riguardano 3600 utenze totali, di cui 3300 utenze domestiche e 300 non domestiche.

L'assessore: "Risultati positivi anche a Palese"

“Il merito di questo risultato è in gran parte dei cittadini che hanno accolto la novità e stanno mostrando grande impegno – spiega l’assessore cittadino all'Ambiente, Pietro Petruzzelli -. Questo dato racconta l’amore dei residenti per il loro quartiere che tutti insieme dobbiamo proteggere da chi, soprattutto nella stagione estiva lo frequenta e non ha comportamenti civili. A Santo Spirito stiamo lavorando sodo, grazie anche agli operatori dell’Amiu che si stanno cimentando con le nuove modalità di raccolta che necessariamente richiedono più impegno. Ma siamo consapevoli che lo sforzo maggiore lo abbiamo chiesto ai cittadini che vogliamo ringraziare e incentivare a continuare su questa strada, portando il loro esempio sugli altri quartieri dove stiamo procedendo con lo stesso servizio. A Palese, in questi primi 10 giorni il trend è sicuramente positivo e ci lascia ben sperare anche se attenderemo che il servizio si assesti per calcolare i dati definitivi. Nel frattempo a santo spirito, proprio per incoraggiare i cittadini che stanno facendo la raccolta differenziata in maniera corretta, stiamo partendo con i controlli sulle 170 utenze TARI che non hanno ritirato le pattumelle. Insieme alla Polizia Municipale ci recheremo casa per casa per chiedere ai cittadini come stanno smaltendo i rifiuti, che ovviamente producono, con la possibilità anche di procedere con la dovuta sanzione”. Il prossimo passo sarà estendere il servizio anche alla zona interna di Palese, Catino ed Enziteto, dove nei giorni scorsi sono partite le lettere che annunciano a breve il cambio del sistema.

La segnalazione: "Cestini stracolmi in piazza San Francesco"

Oltre ai buoni risultati della differenziata, però, c'è da registrare la segnalazione del consigliere comunale Michele Picaro (Ap) riguardante cestini pieni in piazza San Francesco, nel cuore del quartiere: "Sono stracolmi e la pavimentazione è lurida". La richiesta di intervento è stata girata all'Amiu e al Comune che hanno provveduto a svuotare quasi immediatamente i cestini e a pulire la piazza. rifiuti-21

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Attualità

    L'ulivo di Monopoli non è affetto da Xylella, si restringe l'area cuscinetto nel Barese: escono Conversano e Polignano

  • Incidenti stradali

    Auto sbanda e si schianta contro marciapiede, incidente alle porte di Ceglie

  • Economia

    Mercatone Uno chiude per fallimento, la rabbia di lavoratori e clienti: negozi chiusi a Bari e Terlizzi

  • Cronaca

    Dopo la 'tregua' torna la pioggia su Bari e provincia: in arrivo nuova ondata di maltempo

I più letti della settimana

  • Trema la terra nel Nord Barese: scossa di terremoto avvertita anche a Bari, gente in strada

  • Rapina con sparatoria al Banco di Napoli di viale Salandra: i nomi dei sette arrestati

  • Assalto con sparatoria al Banco di Napoli in viale Salandra: scatta il blitz, sette persone arrestate

  • Mercatone Uno chiude per fallimento, la rabbia di lavoratori e clienti: negozi chiusi a Bari e Terlizzi

  • Rapinano supermercato al Libertà: in due fermati dalla polizia in via Crispi

  • Terremoto nel Nord Barese, sospesi treni sulla Bari-Foggia. Stop anche al traffico delle Fal

Torna su
BariToday è in caricamento