Rinvenute oltre 80 bombe risalenti alla Seconda Guerra Mondiale: al via la bonifica nel porto di Molfetta

Le operazioni, fino a febbraio 2019, saranno condotte dagli Artificieri del 11° Reggimento Guastatori di Foggia dell'Esercito Italiano e dei Palombari sub/eod del Comsubin

Hanno preso il via le operazioni per la rimozione di 83 bombe incendiarie ed 1 bomba al fosforo americana da 100 libbre, risalenti alla Seconda Guerra Mondiale, stoccate in mare in un area di sicurezza individuata dalla competente Autorità Marittima nel porto di Molfetta. La bonifica è a cura degli Artificieri del 11° Reggimento Guastatori di Foggia dell'Esercito Italiano e dei Palombari sub/eod del Comando Subacquei ed Incursori della Marina Militare (Comsubin) L'intervento è stato richiesto dalla Prefettura di Bari sulla base dei ritrovamenti degli ordigni da parte di alcune ditte specializzate. Le attività di bonifica si concluderanno a febbraio del prossimo anno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rapina finisce nel sangue a Bari: vittima si rifiuta di consegnare il denaro, accoltellato alla gola e alle gambe

  • Maltempo in arrivo e allerta arancione sul Barese: scuole chiuse in alcuni Comuni

  • Maxi operazione dei carabinieri tra Bari e Altamura: 50 arresti tra capi clan e affiliati, scacco matto ai D'Abramo-Sforza

  • Sangue e lacrime sulle strade del Barese: vittime perlopiù giovanissime, per gli incidenti stradali si muore di più

  • Carabiniere in auto con la cocaina, sorpreso dai colleghi durante un controllo: arrestato

  • Ramo si spezza per il forte vento e lo investe in pieno: un morto nel Barese

Torna su
BariToday è in caricamento