Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

I giardini della letteratura rivivono in via Argiro, "Primavera Mediterranea" conquista tutti

L'evento, andrà avanti fino a domenica 21 maggio, è stato accolto bene dai passanti - che si scattano foto e leggono nelle aree verdi - e dai commercianti

 

Letteratura e spazi verdi si uniscono in un’esplosione di colori. Non siamo in all’interno di un parco, ma nella centralissima via Argiro, che fino a domenica 21 maggio ospiterà la manifestazione “Primavera mediterranea”. Quest’anno il tema è ‘giardini letterari’: sono state quindi create una serie di aree verdi decorate con fiori, piante e arredi capaci di trasportare i passanti nei mondi da fiaba inspirati ai libri di scrittori internazionali.

I curiosi si sono così persi nel "Paese delle meraviglie", tra carte da gioco e tavoli da tè che richiama il mondo incantato dei libri di Carrol Lewis, o hanno visitato il giardino ispirato al "Piccolo Principe" di Antoine de Saint-Exupéry, dove i mondi visitati dal protagonista sono rappresentati da globi verdi. Tra il cemento dei marciapiedi e i negozi che affollano la via pedonale è stata persino ricreato lo scrittoio di Virginia Woolf, con la macchina da scrivere capace trasportare su carta le storie nate dalla fantasia della scrittrice inglese. 

S2560001-2I giardini tra il cemento hanno stuzzicato l’attenzione dei cittadini e dei turisti, che non hanno perso tempo per scattarsi una foto in questi ‘angoli da favola’ o per rilassarsi leggendo un libro sulle panchine installate nel verde. Anche le strade attorno a via Argiro hanno visto nascere piccoli giardini, tra le macchine che transitavano e il via vai dei passanti. La manifestazione ha ottenuto anche il consenso dei commercianti, che hanno visto aumentare la clientela, attirata dall’insolito spettacolo. "Le persone passano per contemplare i giardini e ne approfittano per fare shopping - spiega Francesco, dipendente di un negozio di elettronica su via Argiro -, dovrebbero farla durare di più". "È una bella idea - prosegue Maria, che da pochi mesi ha aperto un negozio di abbigliamento sulla strada pedonale -, non avevo mai visto la via addobbata in questo modo. Devo dire che è una trovata originale, che non ha mancato di sorprendere ed attirare la clientela".

"Sembra lontano anni luce il periodo in cui via Argiro era una strada aperta al traffico - commenta Vanni Marzulli, consigliere incaricato del Comune di Bari per la promozione dell'attrattività turistica e commerciale - e ora tornare indietro è impossibile. Dobbiamo invece guardare in avanti, con sempre nuove proposte, come 'Primavera mediterranea', per rendere Bari una città verde e vivibile per tutti".

Nel pomeriggio ha visitato i 'giardini letterari' anche il sindaco Antonio Decaro. “Questo evento - ha spiegato - è la sintesi perfetta della nostra idea di spazio pedonale. Grazie alla collaborazione dell’associazione promotrice e dei tanti professionisti che si dedicano agli allestimenti con la loro creatività e i loro prodotti, possiamo mostrare concretamente ai cittadini l’importanza di avere spazi più vivibili e zone pedonali". Un'idea che in futuro potrà essere estesa anche in altri quartieri: "Stiamo lavorando in questa direzione anche in altre zone della città - conclude -, che abbiamo chiuso al traffico delle automobili e che ci auguriamo siano rese più belle anche con il coinvolgimento dei cittadini e dei commercianti che possono aiutarci in questo percorso”.

Potrebbe Interessarti

Torna su
BariToday è in caricamento