Indagato per aver ucciso figlia di 3 mesi, a processo per violenza sessuale su ragazzina

Un 30enne originario di Altamura, accusato di aver strangolato la bambina in ospedale a gennaio 2016, è imputato per presunti abusi nei confronti di una 14enne

Sarà processato con il rito abbreviato per il reato di violenza sessuale il 30enne di Altamura Giuseppe Difonzo, già indagato dalla Procura di Bari barese per omicidio premeditato con riferimento alla morte della figlia di tre mesi. L'uomo avrebbe abusato di una 14enne, figlia di amici di famiglia, durante uno dei ricoveri della sua bambina, poi soffocata nel sonno in ospedale. La presunta violenza sessuale risalirebbe al 6 gennaio 2016. L'uomo, in base alle indagini dei Carabinieri coordinati dal pm Simona Filoni, approfittando del ricovero della figlia, la quale era in ospedale con la moglie e una sua amica che era andata a visitarla, ovvero la madre della 14enne, avrebbe convinto la minorenne ad andare a casa con lui, per poi violentarla. La giovane vittima, in quanto minore, si è costituita parte civile tramite la madre. Il processo si svolgerà con rito abbreviato, dopo la richiesta di Difonzo: si celebrerà a partire dal  22 giugno dinanzi al gup del Tribunale di Bari Giulia Romanazzi.

In corso, invece, le indagini sulla morte della figlia dell’imputato: in base all'inchiesta, il 30enne avrebbe soffocato la piccola nel suo letto di ospedale nella notte fra il 12 e il 13 febbraio 2016. Nei suoi confronti è attualmente in corso un incidente probatorio con perizia medica affidata allo psicopatologo forense Roberto Catanesi, per stabilire se Difonzo sia affetto dalla Sindrome di Münchhausen per procura e se questa patologia abbia condizionato i suoi comportamenti aggressivi sulla piccola. In base accertamenti disposti dalla magistratura barese, la bambina era nata nell’ottobre 2015 ed era stata ricoverata per 67 giorni in meno di tre mesi a causa di crisi respiratorie provocate, secondo gli inquirenti, sempre dal padre.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colpi di pistola esplosi per strada a San Pio: morto pregiudicato 39enne

  • Week-end del 14 e 15 settembre 2019: gli eventi a Bari e provincia

  • Agguato a San Pio, indagini a tutto campo per l'omicidio Ranieri: forse faida interna agli Strisciuglio

  • Incidente al San Paolo: auto della polizia finisce fuori strada

  • Non paga il parcheggiatore abusivo al molo San Nicola, ragazza trova l'auto danneggiata: "Ora basta"

  • Immobili, imprese e pizzerie a Santo Spirito e Bitonto: confiscati beni a pregiudicato

Torna su
BariToday è in caricamento