Albo famiglie pronte ad ospitare rifugiati, anche Bari tra i comuni partner del progetto del Campidoglio

Sarà realizzato nel triennio 2018-2021 un albo relativo ai nuclei familiari disposti ad ospitare circa 50 migranti in quattro comuni italiani: "Messaggio forte e chiaro di inclusione"

C'è anche Bari tra i comuni partner del progetto per la creazione di un albo delle famiglie disposte ad accogliere rifugiati. L'iniziativa, partita dal Campidoglio, che farà un bando per promuovere concretamente accoglienza e integrazione di circa 50 migranti, in una partnership che vede coinvolte anche le città di Macerata, Palermo e Ravenna. Il progetto, realizzato in collaborazione con l'Università di Tor Vergata e la onlus Refugees Welcome Italia, vuole favorire l'inclusione sociale dei titolari di protezione internazionale, l'accompagnamento alla piena indipendenza per chi esce dalle strutture di accoglienza a Roma.

La durata del progetto è triennale (2018-2021), finanziato dal  FAMI, Fondo Asilo Migrazione e Integrazione istituito dall'Unione Europea e gestito dal Ministero dell'Interno. Con la redazione di un albo delle famiglie disponibili "si crea una ulteriore risorsa nel sistema complessivo del welfare - spiegano dal Campidoglio - e si offre un messaggio forte e chiaro di inclusione".

Potrebbe interessarti

  • Perchè le zanzare pungono proprio te?

  • Cos'è la Malmignatta e cosa fare in caso di morso

  • C'era una volta la 'Cialdèdde'

  • Come tenere puliti e privi di germi e batteri i bidoncini della spazzatura

I più letti della settimana

  • Nubifragio nella notte in città, tromba d'aria a Torre a Mare: danni alle barche e ai locali della piazzetta

  • Domatore ucciso dalle tigri, la titolare del circo: "Non è stato sbranato, ferita accidentale"

  • Furti di auto nei park & ride e nei parcheggi degli ospedali: i nomi dei 6 arrestati

  • "Due minuti per un furto", presa banda di ladri d'auto: colpi nei park&ride e negli ospedali

  • Il quartiere Libertà piange Fransua: cordoglio e messaggi di ricordo sui social

  • Da Giovinazzo a Fesca trasportata dal mare mosso: gabbia per l'allevamento pesci recuperata dalla Guardia Costiera

Torna su
BariToday è in caricamento