Il ministro Centinaio incontra a Roma i 'Gilet arancioni': "Subito due tavoli per risolvere l'emergenza reddito"

Gli agricoltori pugliesi avevano protestato a Bari lunedì scorso per gli ingenti danni nelle campagne dovuti al maltempo e all'avanzamento della Xylella. Il 31 gennaio Centinaio sarà nel capoluogo pugliese

Foto fb Legacoop Puglia

"È importante far partire immediatamente un piano di crisi per dare risposte concrete e immediate agli agricoltori pugliesi". L'annuncio arriva dal ministro delle Politiche Agricole Gian Marco Centinaio, che in mattinata ha incontrato negli uffici del Ministero a Roma gli agricoltori pugliesi che nella mattinata di lunedì hanno protestato in piazza Libertà a Bari.

Tra le problematiche presentate al prefetto di Bari dai cosiddetti 'Gilet arancioni', ci sono i danni provocati dal maltempo nelle campagne pugliesi, che fa il paio con l'avanzamento della Xylella, ormai alle porte di Bari, che ha distrutto centinaia di olivi. Questioni su cui il ministro ha confermato di voler intervenire prontamente, facendo partire "subito due tavoli con Agea e Ismea - ha spiegato - per trovare una soluzione al mancato reddito ai lavoratori pugliesi". Già da domani, come ricordato da Centinaiao, partirà il Piano Olivicolo nazionale, fortemente voluto dal sottosegretario Alessandra Pesce, con misure operative che puntano all'incremento della produzione nazionale di olive e olio extravergine di oliva, alla promozione e valorizzazione dei prodotti e ad una più forte organizzazione della filiera nazionale.

"La manifestazione dei giorni scorsi a Bari - ha ricordato Centinaio, che già ha promesso di essere a Bari il 31 gennaio - è stata a supporto e di collaborazione, e ci è servita per evidenziare agli occhi dell'opinione pubblica le problematiche che sta vivendo l'agricoltura".

Presente all’incontro anche l’assessore regionale all’Agricoltura Leonardo di Gioia: “L’approccio è stato positivo – dichiara Di Gioia al termine – se le cose dette dal Ministro andranno rapidamente a buon fine, saranno risolutive.  Siamo soddisfatti perché si tratta di temi che la Regione Puglia ha posto da tempo all’attenzione di Roma con grande determinazione, questioni che potevano sembrare di livello locale e che invece oggi sono al centro dell’agenda del ministero e oggetto di attenzione nazionale”.

Potrebbe interessarti

  • Perchè le zanzare pungono proprio te?

  • Cos'è la Malmignatta e cosa fare in caso di morso

  • C'era una volta la 'Cialdèdde'

  • Come tenere puliti e privi di germi e batteri i bidoncini della spazzatura

I più letti della settimana

  • Domatore ucciso dalle tigri, la titolare del circo: "Non è stato sbranato, ferita accidentale"

  • Il quartiere Libertà piange Fransua: cordoglio e messaggi di ricordo sui social

  • Da Giovinazzo a Fesca trasportata dal mare mosso: gabbia per l'allevamento pesci recuperata dalla Guardia Costiera

  • In arrivo un'altra ondata di maltempo: allerta arancione per martedì, previsti temporali e grandine

  • Branco di lupi assalta allevamento nel Barese: "Decine di capre uccise"

  • Schianto in Tangenziale, auto finisce contro barriere tra Poggiofranco e Carrassi: code e rallentamenti

Torna su
BariToday è in caricamento