Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Costa Ripagnola, il comitato aspetta il parco. La protesta davanti al Consiglio regionale: "Legislatura quasi terminata e iter da completare"

In mattinata si sono riuniti davanti alla sede del Consiglio della Regione Puglia a Japigia i componenti del Coordinamento delle associazioni e movimenti per l'istituzione del Parco naturale regionale di Ripagnola. Le voci della protesta

 

Monta la protesta davanti al Consiglio regionale in via Gentile, a Bari, per la mancata discussione dell'istituzione del parco di Costa Ripagnola. Al centro della querelle, l'iter di realizzazione del parco nell'area naturalistica del sud Barese, dopo il parere della quinta Commissione competente, quasi a un anno dalla firma in Conferenza dei servizi. "Mancano meno di 60 giorni alla fine della legislatura. Non vanifichiamo quanto fatto finora" si legge nella nota presentata dal Coordinamento delle associazioni e movimenti per l'istituzione del Parco naturale regionale di Ripagnola. Abbiamo sentito le ragioni della protesta, anche alla luce della proposta del governatore Emiliano di candidare l'area a bene protetto Unesco.

Pisicchio: "Stiamo valutando le condizioni per accelerare l'iter"

In mattinata ha incontrato i rappresentanti del Comitato l'assessore regionale alla Pianificazione territoriale Alfonso Pisicchio, accogliendo le istante dei manifestanti. "Il disegno di legge istitutivo il Parco di Costa Ripagnola lo stiamo esaminando con la massima attenzione - ha ricordato - E sarà nostra cura valutare se ci sono le condizioni tecniche per accelerare il percorso legislativo, come previsto dalla legge 19/97. È nostra precisa volontà valorizzare un’inestimabile area protetta che costituisce una ricchezza paesaggistica non solo per la costa di Polignano e Monopoli ma per la Puglia intera". Pisicchio ha ricordato che "meno di tre giorni fa l’iter è stato incardinato nell’apposita V Commissione consiliare e che nelle prossime sedute inizierà il ciclo di audizioni con tutti i soggetti interessati. Il testo comprende 16 articoli, che indicano in modo chiaro elementi fondanti come gestione, piano del parco, regolamento, piano pluriennale economico, indennizzi e pareri. Ci sono anche pervenute ulteriori richieste di integrazione e di modifica alla perimetrazione, alcune ricevibili e per le quali gli uffici regionali stanno predisponendo gli opportuni emendamenti".

Potrebbe Interessarti

Torna su
BariToday è in caricamento