Ferrovie Sud Est, addetti alle pulizie in protesta occupano la stazione di via Oberdan

Nuova protesta dei dipendenti della ditta che gestisce il servizio di pulizie sui treni Fse, a rischio licenziamento. In cinque hanno occupato i binari, uno di loro è stato colto da malore

Un mese fa in due si erano arrampicati sul tetto di un capannone nella stazione Fse di via Oberdan minacciando il suicidio e chiedendo soluzioni immediate per la loro situazione lavorativa. Oggi i dipendenti della ditta che gestisce il servizio di pulizie sui treni delle Ferrovie Sud Est sono tornati a manifestare. In cinque hanno occupato i binari, tentando di bloccare il traffico ferroviario. Durante la protesta uno di loro è stato colto da malore ed è stato soccorso dai sanitari del 118. Sul posto sono intervenuti anche Vigili del Fuoco e Polizia di Stato.

Dal mese scorso i dipendenti chiedono una proroga del loro contratto di lavoro. Da giugno infatti l'appalto per il servizio di pulizie sui treni passerà ad una nuova ditta, che avrebbe già annunciato riduzioni del personale e dell'orario di lavoro. Al termine della protesta i manifestanti sono stati ricevuti dai vertici della Ferrovia per discutere della loro situazione.
 

Potrebbe interessarti: http://www.baritoday.it/cronaca/protesta-dipedenti-ferrovie-sud-est-via-oberdan-23-aprile.html
Seguici su Facebook: http://www.facebook.com/pages/BariToday/211622545530190

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ha un malore alla guida e finisce contro un'auto: incidente mortale a Poggiofranco

  • Blitz a Bari, raffica di arresti nel clan Parisi-Palermiti-Milella: smantellati arsenale da guerra e traffico di droga

  • Vigilessa 'stagionale' arrestata a Bari: è stata trovata con 50 grammi di eroina

  • Colpo al clan Parisi-Palermiti-Milella: i nomi degli arrestati nel blitz dei carabinieri a Bari

  • Capodanno a Bari con lo show in piazza Libertà: anche quest'anno il concerto in diretta su Canale 5

  • Terremoti e rischio tsunami, nel passato maremoti tra Bari e il Gargano. "Adriatico una casa in cui spostiamo sempre i mobili"

Torna su
BariToday è in caricamento