Regione, si insedia il nuovo Parlamento dei Giovani

Questa mattina nella sala del Consiglio regionale la prima seduta plenaria del nuovo Parlamento dei giovani, il progetto curato dalla biblioteca multimediale "Teca del Mediterraneo" attraverso il quale ogni anno 40 giovani delle scuole superiori pugliesi sono chiamati a partecipare all'attività dell'istituzione formulando vere e proprie proposte di legge

da sinistra: il presidente uscente Fabrizio Camera, il presidente del Consiglio Onofrio Introna e il neo eletto Davide Montanaro

Si sono riuniti per la prima volta oggi nel palazzo di via Capruzzi i quaranta studenti pugliesi che partecipano all'ottava edizione del Parlamento dei giovani. Il progetto, promosso dal Consiglio regionale e curato dalla biblioteca multimediale "Teca del Mediterraneo" permette ogni anno agli studenti delle scuole superiori pugliesi di partecipare attivamente alle attività dell'istituzione, scoprendone dall'interno realtà e meccanismi. Alla del loro "mandato", infatti, i giovani dovranno formulare vere e proprie proposte di legge da sottoporre al Consiglio Regionale.

L'iniziativa, che a livello nazionale è stata sperimentata solo in Puglia e in Toscana (qualcosa di simile è stato fatto, a livello comunale, anche a Palermo),  festeggia quest'anno l'ottava edizione. Quasi 100mila gli studenti delle scuole superiori delle sei province che vi hanno aderito - il 25% in più rispetto al 2010 - i quali hanno partecipato all'elezione dei 40 giovani (35 ragazzi e 5 ragazze) che insieme ai 6 rappresentanti delle consulte provinciali degli studenti hanno partecipato oggi alla prima seduta plenaria.

Nuovo presidente del Parlamento è stato eletto Davide Montanaro, studente del liceo scientifico “Maiorana-Laterza” di Putignano, che subentra al tarantino Fabrizio Camera, che ha ricoperto la carica per due mandati. Ad affiancarlo, i vicepresidenti Roberto Dellisanti, del liceo scientifico “G. Marconi” di Foggia e Pietro Quarto del liceo scientifico “G. Tarantino” di Gravina di Puglia. Unica quota rosa della segreteria di presidenza la salentina Ilaria Calosso dello scientifico “Quinto Ennio” di Gallipoli, eletta insieme a Leonardo Rinaldi del tecnico commerciale “G.T. Giordani” di Monte Sant’Angelo.

Ad accogliere i quaranta neo parlamentari il presidente del Consiglio regionale Onofrio Introna che ha voluto sottolineare l’importanza del compito che i giovani sono chiamati a svolgere, in quanto “cittadini del futuro”. “Si tratta di un’esperienza formativa, fondamentale per la vostra crescita democratica e civile - ha spiegato Introna -  nel corso della quale dovrete proporre iniziative concrete, capaci di coinvolgere i compagni nell’attività dell’istituzione regionale”. Un richiamo al senso di responsabilità “più che mai necessario in un momento di particolare difficoltà per il nostro Paese”.

“La classe politica, - ha continuato il presidente - deve essere contraddistinta dall’impegno e dalla vocazione a farsi carico delle esigenze della comunità. Fare politica e amministrare, sono due attività che devono coincidere, perché il buon politico deve essere in grado di gestire in modo appropriato le risorse a disposizione”. Introna ha poi concluso augurando ai ragazzi di “vivere quest’esperienza, fiore all’occhiello del Consiglio regionale, in maniera quanto più possibile proficua”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Violenza sessuale sul treno per Bari, blocca con la forza studentessa e la palpeggia: arrestato mentre era sul lungomare

  • Urtano un'auto in via Amendola, finti poliziotti scendono e rubano denaro a un ragazzo: fuga da Bari a Mola, inseguiti e arrestati

  • Blitz in un negozio cinese all'ingrosso di Bari: sequestrati 100mila euro di prodotti 'Apple' e 'Samsung' taroccati

  • Incidente a Bari, schianto all'incrocio: auto finisce fuori strada e abbatte semaforo

  • Nuovo caso sospetto di Coronavirus: 40enne da Bisceglie al Policlinico di Bari. All'aeroporto di Palese arriva lo scanner termico

  • Incidente sul lungomare di Bari: auto si ribalta e finisce accanto al marciapiede

Torna su
BariToday è in caricamento