"Mio figlio pestato in spiaggia", l'appello di un papà sui social: "Chi sa qualcosa ci aiuti"

L'episodio martedì pomeriggio al 'braccio' di Palese. La richiesta di aiuto postata dall'uomo è rimbalzata sui gruppi Fb di quartiere e non solo: "Se qualcuno ha visto o sa qualcosa mi contatti"

"Pestato brutalmente" in pieno pomeriggio, mentre era in spiaggia nei pressi del 'Braccio' di Palese, e finito in ospedale "con il viso tumefatto e commozioni alla testa". Così, attraverso un messaggio postato su Fb, un papà denuncia l'aggressione subita da suo figlio adolescente, e lancia un appello: "Se qualcuno ha visto o sa qualcosa mi contatti".

"Non deve più succedere"

L'episodio, racconta l'uomo nella sua richiesta di aiuto, è avvenuto nel pomeriggio di martedì 11 giugno nei pressi del 'Braccio' di Palese. Il ragazzino è finito in ospedale e il padre ha deciso di lanciare un appello per cercare di risalire ai responsabili. Il messaggio è rimbalzato rapidamente sui gruppi di quartiere e non solo: "Dobbiamo fermare questi vermi, pensate se fosse un vostro figlio o un vostro fratello, non voglio giustizia ma voglio che queste cose non succedono più a nessuno perché il dolore di vedere un figlio conciato in quella maniera ti logora dentro", scrive l'uomo, chiedendo poi di diffondere il più possibile il suo messaggio, nella speranza di poter raccogliere indicazioni utili a risalire ai responsabili.

La denuncia e le indagini

In giornata l'uomo, bitontino, ha presentato formale denuncia presso la stazione dei carabinieri di Santo Spirito. Il ragazzino, adolescente, sarebbe stato aggredito da un gruppo di coetanei mentre si trovava in spiaggia con altri due amici. Sulla vicenda, è intervenuto anche il sindaco Antonio Decaro. I militari hanno avviato le indagini per risalire ai responsabili del pestaggio.

*Ultimo aggiornamento ore 19.15

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Grave incidente tra due auto: morti un uomo e una donna. Deceduto anche il loro cagnolino

  • Blitz della Finanza a Bari, raffica di arresti e sequestri: smantellato traffico di armi e droga dall'Albania

  • Alla guida senza patente e con addosso eroina, non si ferma all'alt della polizia: inseguimento da film in Tangenziale

  • Fulmine colpisce aereo Ryanair, odissea per i passeggeri del Bari-Londra: partiti con 10 ore di ritardo

  • Traffico di droga e armi dall'Albania, quindici arresti a Bari: i nomi

  • Le orecchiette di Bari vecchia finiscono sul New York Times: in prima pagina il "crimine della pasta"

Torna su
BariToday è in caricamento