Corato, adescava prostitute per rapinarle: in manette 31enne incensurato

L'uomo è originario di Andria: arrestato dai carabinieri a seguito della denuncia da parte di una delle vittime

Adescava prostitute nella propria auto, le minacciava con un coltello e poi le derubava. Con l'accusa di rapina e furto aggravati i carabinieri hanno arrestato un 31enne incensurato di Andria. I fatti risalirebbero al periodo compreso tra marzo e maggio di quest'anno e sarebbero avvenuti nei pressi di Corato. L'uomo, alla guida della propria Volkswagen, dopo aver contattato la vittima di turno la faceva salire a bordo del mezzo. Dopo essersi appartati, la minacciava con un coltello, sottraendole il denaro che aveva con sè. Quindi fuggiva facende perdere le tracce. Le indagini sono scattate dopo la denuncia di una delle vittime, che aveva annotato il numero della targa del veicolo dopo aver riconosciuto il conducente come l’autore di una rapina subita in precedenza. L’ordinanza di custodia cautelare in carcere è stata emessa dal Gip del Tribunale d Trani, su richiesta della locale Procura della Repubblica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, c'è il 'paziente 1' in Puglia: era tornato dalla Lombardia, ora è in isolamento in ospedale

  • Due baresi morti nel terribile incidente di Mottola: le vittime sono tre, altrettanti i feriti di cui uno in gravi condizioni

  • Panico da Coronavirus, l'ordine degli psicologi in Puglia lancia l'allarme: "State lontani dai social, veicolano solo terrore"

  • Cinque casi sovrapponibili al coronavirus in Puglia, scatta il censimento per chi arriva dalle regioni del contagio

  • Scontri tra tifosi baresi e leccesi in autostrada a Cerignola: veicoli in fiamme

  • A Santa Caterina apre il nuovo Parco Commerciale: dal 28 febbraio l'inaugurazione dei primi maxi store

Torna su
BariToday è in caricamento