Anziani in banca, 'studiati' e poi rapinati: 3 in manette a Bari

Il gruppo, arrestato dalla polizia, avrebbe selezionato le proprie vittime all'interno degli istituti di credito per poi derubarle all'uscita

Anziani squadrati all'interno della banca e poi rapinati non appena varcavano l'uscita. Quattro diversi ma allo stesso tempo simili casi analizzati dalla polizia a Bari e Monopoli hanno portato all'arresto di tre uomini, il 57enne Giuseppe Pascazio, Michele Bono, di 25 anni, e Antonio De Fano di 24, tutti originari del capoluogo pugliese.

Il gruppo è stato scoperto a seguito di indagini della Squadra Mobile, dopo le analisi delle immagini catturate dalle telecamere di videosorveglianza degli istituti di credito. Dei quattro casi accertati, tre sono avvenuti a Bari e uno a Monopoli. I pensionati, nello specifico 3 uomini e una donna, venivano notati dal 57enne, il quale poi lanciava 'segnali di via libera' ai due presunti compagni di rapine, aggredendo i malcapitati e fuggendo via col bottino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, c'è il 'paziente 1' in Puglia: era tornato dalla Lombardia, ora è in isolamento in ospedale

  • Due baresi morti nel terribile incidente di Mottola: le vittime sono tre, altrettanti i feriti di cui uno in gravi condizioni

  • Panico da Coronavirus, l'ordine degli psicologi in Puglia lancia l'allarme: "State lontani dai social, veicolano solo terrore"

  • Cinque casi sovrapponibili al coronavirus in Puglia, scatta il censimento per chi arriva dalle regioni del contagio

  • Scontri tra tifosi baresi e leccesi in autostrada a Cerignola: veicoli in fiamme

  • A Santa Caterina apre il nuovo Parco Commerciale: dal 28 febbraio l'inaugurazione dei primi maxi store

Torna su
BariToday è in caricamento