Disastro ferroviario Andria - Corato, la Procura chiede la condanna dell'ex dirigente del Ministero

Elena Molinaro è accusata di omicidio colposo, lesioni colpose e disastro ferroviario. Nell'incidente a luglio 2016 morirono 23 persone

 Cinque anni di reclusione: è la richiesta di condanna della Procura di Trani per Elena Molinaro, ex dirigente del Ministero delle Infrastrutture, imputata nel processo sulla tragedia ferroviaria sulla tratta Andria-Corato. Nell'incidente, avvenuto il 12 luglio 2016, morirono 23 persone e ne rimasero ferite 51.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La Molinaro è giudicata con il rito abbreviato per omicidio colposo plurimo, lesioni colpose plurime e disastro ferroviario in concorso con l’allora direttore generale del ministero delle Infrastrutture, Virginio Di Giambattista (attualmente a processo con il rito ordinario), per non aver “compiuto verifiche periodiche” e adottato “provvedimenti urgenti” per eliminare il sistema del blocco telefonico su quella tratta a binario unico.

Nella requisitoria il pm Alessandro Donato Pesce ha sostenuto la “indifferenza” della dirigente nell’attività di controllo e di coordinamento di iniziative finalizzate a garantire maggiore sicurezza. Eppure, come spiegato dal magistrato, altri eventi passati, come l’incidente del 2007 sulla tratta Macomer-Nuoro, avevano già evidenziato i “gravi rischi” collegati a quel tipo di circolazione ferroviaria. Ora a discuterne sarà la difesa, nell'udienza in programma il 10 dicembre.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, tre nuovi casi in Puglia: due sono in provincia di Bari. Non si registrano decessi

  • Pesce e molluschi non tracciati pronti per la vendita: chiuso stabilimento ittico a Bari, scattano sanzioni salate

  • Spari nel bar affollato dopo la lite in strada, preso 32enne: era anche ricercato per traffico di droga

  • Tre nuovi casi di Coronavirus in Puglia: un contagio registrato in provincia di Bari

  • Vento forte e rischio temporali, maltempo in arrivo anche sul Barese

  • Traffico di droga, spaccio e auto rubate: blitz dei carabinieri nel Barese, sei arresti

Torna su
BariToday è in caricamento