Cinque rondò 'adottati' e da riqualificare: "Le rotatorie di via Magna Grecia e del cimitero di bianco e rosso"

Nei giorni scorsi la richiesta del sindaco Decaro: all'appello hanno risposto la Multiservizi, Lidl e la Coldiretti. Saranno curati anche gli incroci di viale Tatarella e altri due da definire

Cinque rotatorie 'adottate' da aziende e società pubbliche per efftuare una manutenzione renderle più belle agli occhi dei cittadini e dei turisti: ha avuto seguito l'appello lanciato dal sindaco Antonio Decaro per la presa in carico di alcuni dei più importanti rondò della città. a cominciare da quelli di via Magna Grecia a Japigia e del cimitero, al termine del ponte Adriatico. Queste saranno riqualificate dai lavoratori della Multiservizi. L'operazione, che coinvolgerà anche un altro sito in attesa di definizione, sarà senza costi aggiuntivi per il Comune.

Le altre rotatorie 'adottate'

Le altre rotatorie interessate, saranno rimesse a nuovo dal Gruppo Lidl e dalla Coldiretti: nel primo caso, anche in previsione della realizzazione di un nuovo punto vendita in via san Giorgio Martire, l'azienda dei supermercati si occuperà dell'allestimento all'incrocio tra ponte Adriatico, viale Tatarella e via Sangiorgi. L'associazione che raccoglie le imprese agricole, invece, dovrebbe effettuare una proposta nei prossimi giorni: in questi ultimi due casi gli uffici comunali dovranno perfezionare le procedure di sponsorizzazione che prevedono l’allestimento a verde del sito e la gestione dello stesso per un numero di anni da definire in cambio della possibilità di un’attività di comunicazione e promozione del soggetto sponsor.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Decaro: "Bel segnale per la città"

“Questo è un bel segnale da parte degli operatori cittadini - spiega il sindaco Antonio Decaro - sia delle realtà private che contribuiscono a rendere più bella la città con un allestimento verde, sia dei lavoratori della Multiservizi che hanno deciso di partecipare all’abbellimento e alla cura di alcune aree urbane. Ora gli uffici perfezioneranno le procedure per la sponsorizzazione e procederanno alla verifica dei progetti di arredo. I lavoratori della Multiservizi arrederanno le rotatorie con arbusti e fiori, con una predilezione per le essenze che riportano i colori della città, come è già accaduto lo scorso anno per i festeggiamenti della sagra nicolaiana a maggio. Il nostro obiettivo è quello di aumentare la presenza di verde in città e offrire, anche agli automobilisti che percorrono le nostre strade, una città curata e bella

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il professor Lopalco ottimista sull'epidemia: "La prima ondata pandemica del covid-19 si è spenta"

  • "Se mi riprendi ti butto a mare": giornalista e operatore Rai aggrediti sul lungomare mentre filmavano gli assembramenti

  • Vieni a ballare in Puglia: verso la riapertura delle discoteche all'aperto

  • Superbonus al 110%, ristrutturare casa a costo zero: chi può richiedere la detrazione e quali lavori effettuare

  • Quattordici marittimi della Costa Crociere ricoverati per covid ad Acquaviva: "Tutti asintomatici"

  • Coronavirus, al via i test sierologici gratuiti per l'indagine nazionale: 27 i Comuni della provincia di Bari coinvolti

Torna su
BariToday è in caricamento