Rutigliano, ubriaco picchia la moglie e aggredisce carabinieri: 23enne in manette

Un bracciante avrebbe picchiato la coniuge mentre aveva in braccio un bambino di 2 mesi. Alla vista dei militari avrebbe sferrato loro calci e pugni. La donna, in forte stato di agitazione, è stata trasportata in ospedale

Ubriaco, avrebbe aggredito la moglie mentre aveva in braccio il bambino di due mesi, rinciudendola poi in casa. In manette è finito, a Rutigliano, un 23enne bracciante agricolo di origini albanesi che, alla vista dei carabinieri, si è scagliato contro di loro colpendoli con calci e pugni. Il giovane, ora in carcere,  è accusato di minacce e resistenza a pubblico ufficiale, lesioni personali continuate e sequestro di persona. La ragazza, in forte stato di agitazione, è stata soccorsa e affidata alle cure dell'ospedale di Triggiano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ha un malore alla guida e finisce contro un'auto: incidente mortale a Poggiofranco

  • Blitz a Bari, raffica di arresti nel clan Parisi-Palermiti-Milella: smantellati arsenale da guerra e traffico di droga

  • Vigilessa 'stagionale' arrestata a Bari: è stata trovata con 50 grammi di eroina

  • Colpo al clan Parisi-Palermiti-Milella: i nomi degli arrestati nel blitz dei carabinieri a Bari

  • Capodanno a Bari con lo show in piazza Libertà: anche quest'anno il concerto in diretta su Canale 5

  • Terremoti e rischio tsunami, nel passato maremoti tra Bari e il Gargano. "Adriatico una casa in cui spostiamo sempre i mobili"

Torna su
BariToday è in caricamento