G7, ecco la sala dove sarà gestita la sicurezza: "Pronti ad affrontare tutte le emergenze"

Situata nel palazzo della Prefettura, la "Sala di coordinamento" ospita i rappresentanti di Forze dell'ordine, enti di soccorso, istituzionale, di trasporto e i fornitori di servizi

Un lungo tavolo ovale a cui siedono i rappresentanti delle Forze dell'ordine, ma anche degli enti sanitari, istituzionale, dei servizi e dei trasporti, per coordinare le situazioni di emergenza durante l'ormai imminente G7. È in una stanza al quarto piano del palazzo della Prefettura di Bari che è stata costituita la "Sala di coordinamento", questo pomeriggio eccezionalmente aperto alla stampa per una visita. 

La sala è in realtà già stata 'rodata', come ha spiegato il prefetto Marilisa Magno, intervenuta alla presentazione. È stata infatti attivata per l'inizio delle festività di San Nicola, il primo appuntamento di maggio che ha obbligato i diversi enti ad 'unire le forze' per affrontare eventuali situazioni di pericolo, vista la grande massa di persone arrivate a Bari dal 6 maggio. In questo caso, invece, il numero di 'esterni' sarà minore, ma comunque bisognerà rimanere vigili per affrontare eventuali rappresaglie nei confronti dei delegati internazionali. "La sala sarà attiva 24 ore su 24: ciascun ente presente è in costante collegamento con le rispettive centrali operative per coordinare operazioni, soccorsi o interventi tecnici - ha spiegato il prefetto -. Certo non tutti rimarremo qui fino a tarda notte se la situazione al vertice dovesse essere tranquilla, ma chiaramente ogni rappresentante sarà costantemente reperibile". 

IMG_20170510_162903-2Gli enti presenti - Sono diverse le organizzazioni presenti nella "Sala di coordinamento". Ci sono tutte le forze dell'ordine - compresa la polizia di frontiera -, gli enti di soccorso (118, Protezione civile, Croce rossa italiana), gli enti istituzionali (Comune, Città metropolitana, Regione), la Protezione civile, i fornitori di servizi (Enel, Acquedotto, Tim, Amgas), gli enti di trasporto (Ferrovie dello Stato, Ferrovie Appulo lucane, Ferrovie del Sud-Est, Anas, Autostrade per l'Italia, Capitaneria di porto). Alcuni di questi hanno anche delle stanzette riservate da cui gestiscono i contatti con le centrali operative.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rapina finisce nel sangue a Bari: vittima si rifiuta di consegnare il denaro, accoltellato alla gola e alle gambe

  • Carabiniere in auto con la cocaina, sorpreso dai colleghi durante un controllo: arrestato

  • Maxi operazione dei carabinieri tra Bari e Altamura: 50 arresti tra capi clan e affiliati, scacco matto ai D'Abramo-Sforza

  • Sangue e lacrime sulle strade del Barese: vittime perlopiù giovanissime, per gli incidenti stradali si muore di più

  • Ramo si spezza per il forte vento e lo investe in pieno: un morto nel Barese

  • Operazione antimafia nel Barese: 54 arresti e due anni di indagini, così è stato disarticolato il clan D'Abramo-Sforza

Torna su
BariToday è in caricamento