Erbacce, topi e rifiuti nel terreno dell'ex scuola Duse: "Una bomba ecologica"

La denuncia dell'associazione Sos Città da San Girolamo: "Una discarica a cielo aperto a due passi da una scuola pubblica, un pericolo per chiunque"

Rifiuti di ogni genere, erbacce alte ma anche "topi, insetti, carcasse di animali morti", in un terreno in cui "l'incuria e il degrado regnano sovrani". E' la denuncia dell'associazione 'Sos Città', relativa all'area dell'ex scuola Duse, tra strada San Girolamo e via Nicola Costa.

"La situazione è diventata ormai insostenibile. Ci troviamo di fronte ad una vera e propria bomba ecologica perchè quest'area da essere destinata ai residenti di san Girolamo, è diventata una discarica a cielo aperto in mano agli incivili, per non parlare delle condizioni della recinzione ormai tutta arrugginita, divelta e pericolosa per chiunque!", denunciano i rappresentanti dell'associazione, Danilo Cancellaro e Dino Tartarino, sollecitati da alcuni residenti del quartiere. 

"È paradossale che sul destino di questo terreno non si riescono ad avere delle risposte concrete. L'area è ormai abbandonata inspiegabilmente da anni rendendo evidente come da parte dell'amministrazione non ci sia nessuna volontà in merito. Tuttavia, almeno la cura e la manutenzione è d'obbligo. Per questo chiediamo risposte sia all'assessore all'Ambiente Petruzzelli circa l'effettiva bonifica dell'area, sia all'assessore ai Lavori Pubblici Galasso per capire quali sono i progetti e quante le speranze per i residenti di risolvere un problema che si protrae da oltre 10 anni e con cui sono, senza colpe, costretti a convivere, ma soprattutto, nel frattempo, chiediamo la messa in sicurezza dell'area accompagnata da una pulizia approfondita e non superficiale della stessa", concludono.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Aggualto a colpi di pistola tra i vicoli di Triggiano: pregiudicato 36enne ferito

  • Trema la terra nel Barese: scossa di terremoto ad Alberobello

  • "Dove si colloca l'Iran nel globo?" E gli americani indicano la Puglia: i risultati (tutti da ridere) del sondaggio

  • Chiude un altro negozio storico in città: addio a Ventrelli, al suo posto nascerà un casinò

  • Addio a Mimmo Lerario, scomparso lo storico chef del ristorante Ai 2 Ghiottoni

  • Pos obbligatorio dal 2020 per tutti i commercianti italiani: come e quando munirsi per i pagamenti

Torna su
BariToday è in caricamento