Stadio San Nicola: approvata la delibera per la concessione quinquennale dell'impianto

Gli uffici comunali hanno ricevuto l'ok per avviare la procedure di evidenza pubblica per l’esternalizzazione per cinque anni della gestione dello stadio San Nicola

In mattinata la giunta comunale ha approvato la delibera per avviare la procedure di evidenza pubblica per l’esternalizzazione quinquennale della gestione dello stadio San Nicola, impianto di proprietà comunale, con oneri di manutenzione ordinaria a carico del concessionario.

La delibera stabilisce che la concessione avrà durata quinquennale e che il concessionario dovrà provvedere a una gestione completa, efficace ed efficiente del complesso sportivo per tutta la durata del contratto, utilizzando le potenzialità sportive, ricreative, culturali ed economiche della struttura a vantaggio della popolazione locale e valorizzandone le caratteristiche multifunzionali.

Il concessionario dovrà intestare a proprio nome tutte le utenze (utenze e imposte locali) e avrà l’obbligo di consentire prioritariamente l’uso dello stadio San Nicola alla principale squadra di calcio cittadina per gli allenamenti e le partite di campionato, previo pagamento delle relative tariffe;

Compatibilmente con la predetta destinazione dell’impianto ad ospitare le partite e gli allenamenti della squadra di calcio cittadina, il concessionario dovrà consentirne l’utilizzo agli altri organismi sportivi che ne facciano richiesta, sempre previo pagamento delle relative tariffe. In cambio, chi otterrà la concessione, avrà il diritto di gestire funzionalmente e di sfruttare economicamente il servizio, con assunzione del relativo rischio operativo.

Lo stadio potrà essere utilizzato per attività sportive, sociali, didattiche, ricreative, culturali e del tempo libere. Al gestore, inoltre, sarà consentito l’uso dell’impianto anche per lo svolgimento di attività complementari (di ristorazione, ludiche, ricreative, commerciali, ecc.), nella piena osservanza della rispettiva normativa di settore, incamerando i relativi introiti.

Al concessionario sarà consentito gestire la pubblicità all’interno delle aree oggetto della concessione, compresi i tabelloni elettronici, traendone i relativi utili, nella piena osservanza della normativa di settore; il gestore dovrà provvedere alla conduzione dell’impianto e agli interventi di manutenzione ordinaria individuati dall’Ufficio tecnico comunale nel Programma di Conduzione e Manutenzione. I suddetti interventi dovranno essere costantemente verificati dall’Ufficio tecnico comunale;

Per tutta la durata della concessione, il concessionario avrà l'obbligo di stipulare polizze incendio/furto ed atti vandalici, a salvaguardia dello stadio quale bene facente parte del patrimonio immobiliare dell’ente, nonché polizza RCT per danni a persone o cose, connessi alla gestione ed uso dell’impianto sportivo. Infine, il gestore dovrà prestare apposita cauzione o fideiussione a garanzia dell’adempimento di tutte le obbligazioni assunte.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Salvo colpi di scena, la concessione dello stadio verrà richiesta dalla S.S.C. Bari di proprietà della famiglia De Laurentiis, che ha recentemente festeggiato il ritorno tra i professionisti e che l'anno prossimo sarà impegnata nel campionato di Serie C. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Commando assalta tir pieno di prodotti alimentari e sequestra autista: caccia ai malviventi

  • "Ero a fare le pelose" sul lungomare: scatta multa da 3mila euro. A Bari oltre 300 persone in quarantena

  • Stroncato dal coronavirus a 44 anni: l'addio di amici e colleghi per Luca Tarquinio Coletta, 'gigante buono' della Multiservizi

  • Nonno contagiato dal Coronavirus al San Paolo: in sette vivevano nell'appartamento da 60mq

  • Muore medico barese contagiato dal coronavirus: è la terza vittima in Puglia tra gli operatori sanitari

  • "I non residenti lascino casa per i controlli", nei condomini di Bari numerosi manifesti truffa: indaga la Polizia

Torna su
BariToday è in caricamento