San Paolo, aggrediscono titolare di centro scommesse e svuotano le casse: identificati

Arcangelo Telegrafo, Francesco Mastrogiacomo e Giovanni Tritto, già detenuti per altri reati, sono stati identificati dalla polizia grazie alle immagini di videosorveglianza del locale: sarebbero gli autori di una rapina compiuta lo scorso 16 settembre

Le immagini registrate dall'impianto di video sorveglianza del locale mostrano i tre che, a volto scoperto, entrano nel locale. Raggiungono il retro del bancone, poi uno di loro si avvicina al titolare, che è accanto alla cassa, lo schiaffeggia e arraffa il denaro, continuando ad inveire contro l'uomo, insieme ad un altro complice.

Grazie ai filmati e ad alcune testimonianze, la polizia è riuscita ad identificare i tre presunti responsabili della rapina avvenuta lo scorso 16 settembre nell'agenzia di scommesse 'Intralot' del quartiere San Paolo. L’ordinanza di custodia cautelare, emessa dal GIP presso il Tribunale di Bari su richiesta della locale Direzione Distrettuale Antimafia, è stata eseguita venerdì scorso nei confronti di Arcangelo Telegrafo, 32 anni, Francesco Mastrogiacomo e Giovanni Tritto, di 34 anni, ritenuti responsabili di rapina aggravata in concorso, mentre per Tritto l'accusa è anche di evasione dagli arresti domiciliari. A Telegrafo (ritenuto dagli investigatori il reggente operativo dell'omonimo clan) e Mastrogiacomo il provvedimento cautelare è stato notificato in carcere, dove i due sono detenuti da settembre scorso dopo un blitz in cui furono trovati in possesso di numerose armi.

Le indagini - spiegano gli investigatori - oltre a portare all’identificazione dei responsabili, hanno permesso anche di accertare la consumazione della rapina, smentendo così le prime affermazioni del titolare che, inizialmente, aveva dichiarato alla polizia che l’aggressione subita era legata al ritardato pagamento di una schedina vincente.

IL VIDEO DELLA RAPINA

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz a Bari, raffica di arresti nel clan Parisi-Palermiti-Milella: smantellati arsenale da guerra e traffico di droga

  • Colpo al clan Parisi-Palermiti-Milella: i nomi degli arrestati nel blitz dei carabinieri a Bari

  • Grave incidente tra due auto: morti un uomo e una donna. Deceduto anche il loro cagnolino

  • Alla guida senza patente e con addosso eroina, non si ferma all'alt della polizia: inseguimento da film in Tangenziale

  • L'arsenale dei Parisi-Palermiti-Milella in un anonimo appartamento di Japigia. Chili di cocaina pronti per i clan di tutta la città

  • Le orecchiette di Bari vecchia finiscono sul New York Times: in prima pagina il "crimine della pasta"

Torna su
BariToday è in caricamento