Crolla facciata di una casa disabitata nel centro di Santeramo: forse una fuga di gas

Il cedimento in via Fornace, poco distante dal palazzo del Municipio. Nessun ferito. Prima del cedimento si sarebbe udito un boato

La facciata di un'edificio è crollata nella tarda serata di lunedì nel centro di Santeramo. Il crollo, che ha interessato una casa bassa disabitata, è avvenuto in via Fornace, a poca distanza dal palazzo del Municipio. Non sono stati segnalati feriti.

Da accertare le cause del cedimento. Secondo il racconto di alcuni testimoni, prima del crollo sarebbe stato avvertito un boato, che potrebbe essere riconducibile al crollo stesso oppure legato ad una probabile fuga di gas.

Sul posto sono intervenuti vigili del fuoco, carabinieri e polizia locale, che hanno provveduto a transennare la zona.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Anziana uccisa per errore a Bitonto e guerra tra clan, la Procura Antimafia chiede 9 condanne

  • Comunali Bari 2019

    Primarie Centrodestra verso il rinvio? Una settimana in più per comporre il mosaico dell'election day pugliese

  • Cronaca

    Pannelli sui cantieri e un portale per illustrare i progetti: "Un piano per raccontare la città che cambia"

  • Cronaca

    Aggredisce un 24enne sull'autobus e per strada con un'ascia: panico nel quartiere Marconi

I più letti della settimana

  • Aggredisce un 24enne sull'autobus e per strada con un'ascia: panico nel quartiere Marconi

  • Due giovani baresi conquistano Brooklyn con i panzerotti: "All'inizio conoscenti e amici erano scettici"

  • Noicattaro, maltrattamenti su bimbi autistici: arrestate quattro educatrici di un centro di riabilitazione

  • Allarme bomba all'Ikea: scattano le verifiche, carabinieri sul posto

  • "Un contributo per gli amici detenuti": estorcono denaro a imprenditore, in manette quattro del clan Strisciuglio

  • Torna la neve sulla Murgia: allerta meteo della Protezione Civile, previste minime sotto lo zero

Torna su
BariToday è in caricamento