"Spostate la giostra dal centro della piazza". Raccolta firme a Santo Spirito

Circa 480 persone hanno siglato una petizione per chiedere la ricollocazione del carosello rosa che, secondo i firmatari, "occupa 80mq su 140 di spazio libero" in piazza San Francesco, recentemente ristrutturata

"Non siamo contro la giostra in sé, anzi. Vorremmo però venisse trasferita altrove o, al massimo, posizionata diversamente nella piazza". Sono 480 le firme raccolte a Santo Spirito per chiedere di spostare la giostra al centro di piazza San Francesco, recentemente rinnovata con un recupero durato per troppi mesi. Domenica scorsa, nel giardino del quartiere, un banchetto e un gazebo organizzati, tra gli altri, dall'associazione Agorà, dal consigliere municipale Pasquale Sassanelli (Forza Italia) e da coordinatore provinciale dei giovani di FI, Francesco Abbondanza, ha visto alcune centinaia di cittadini chiedere informazioni e manifestare la propria opinione in merito al carosello rosa la cui presenza è stata recentemente riconfermata e autorizzata dal Municipio V.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Vorremmo  - spiega Abbondanza - che il presidente Moretti faccia un passo indietro. Senza sentire la cittadinanza il Consiglio ha approvato il posizionamento di questa giostra che occupa ben 80 metri quadrati della piazza sui 140 disponibili nello spazio centrale. A nostro avviso si tratta di suolo pubblico sottratto a manifestazioni, spettacoli e altre attività di questo tipo, in un quartiere dove mancano questi spazi". I promotori della petizione, comunque, non ce l'hanno con il giostraio: "Proponiamo - dice Abbondanza - solo il suo spostamento in un luogo più decentrato della piazza o, in alternativa, altrove, magari su un terreno più nel centro del paese. Abbiamo bisogno di luoghi per i bambini e la presenza della giostra toglie spazio. E' un discorso allargabile un po' a tutto il municipio. Abbiamo terreni incolti e recintati in totale stato di abbandono. Vorremmo poterli sfruttare per rendere più vivibile i quartieri. C'è bisogno di luoghi di aggregazione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Se mi riprendi ti butto a mare": giornalista e operatore Rai aggrediti sul lungomare mentre filmavano gli assembramenti

  • Il professor Lopalco ottimista sull'epidemia: "La prima ondata pandemica del covid-19 si è spenta"

  • Superbonus al 110%, ristrutturare casa a costo zero: chi può richiedere la detrazione e quali lavori effettuare

  • Vieni a ballare in Puglia: verso la riapertura delle discoteche all'aperto

  • Coronavirus, al via i test sierologici gratuiti per l'indagine nazionale: 27 i Comuni della provincia di Bari coinvolti

  • Le Frecce Tricolori arrivano a Bari. Sorvolo in mattinata, la Prefettura: "Evitate gli assembramenti"

Torna su
BariToday è in caricamento