Pesca di frodo, sequestrati 50kg di pesce nel porto di Santo Spirito

Per l'equipaggio una multa di 4.600 euro. I pescatori sono stati sopresi dai carabinieri mentre utilizzavano una rete a strascico e altri attrezzi vietati per la pesca

Cinquanta chilogrammi di pesce appena pescato rigettato in mare dai carabinieri. Era il "bottino" di un'attività illecita di pesca condotta con reti a strascico e altri attrezzi vietati nel porticciolo di Santo Spirirto. Per i pescatori di frodo, colti in flagrante dai militari della motovedetta "Pezzuto", una multa di 4.600 euro. Oltre all'attività illecita di pesca i carabinieri hanno riscontrato anche l’irregolare assunzione di personale sul natante e l’omessa annotazione sul ruolo di equipaggio.



 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colpi di pistola esplosi per strada a San Pio: morto pregiudicato 39enne

  • Week-end del 14 e 15 settembre 2019: gli eventi a Bari e provincia

  • Agguato a San Pio, indagini a tutto campo per l'omicidio Ranieri: forse faida interna agli Strisciuglio

  • Incidente al San Paolo: auto della polizia finisce fuori strada

  • Non paga il parcheggiatore abusivo al molo San Nicola, ragazza trova l'auto danneggiata: "Ora basta"

  • Nessuna chiusura per la Saicaf, l'azienda: "Trasferimento sede in via Oberdan e riorganizzazione produttiva"

Torna su
BariToday è in caricamento