Pesca di frodo, sequestrati 50kg di pesce nel porto di Santo Spirito

Per l'equipaggio una multa di 4.600 euro. I pescatori sono stati sopresi dai carabinieri mentre utilizzavano una rete a strascico e altri attrezzi vietati per la pesca

Cinquanta chilogrammi di pesce appena pescato rigettato in mare dai carabinieri. Era il "bottino" di un'attività illecita di pesca condotta con reti a strascico e altri attrezzi vietati nel porticciolo di Santo Spirirto. Per i pescatori di frodo, colti in flagrante dai militari della motovedetta "Pezzuto", una multa di 4.600 euro. Oltre all'attività illecita di pesca i carabinieri hanno riscontrato anche l’irregolare assunzione di personale sul natante e l’omessa annotazione sul ruolo di equipaggio.



 

Potrebbe interessarti

  • ''U scazzecappetìte'': sapete cos'è?

  • Cos'è la Malmignatta e cosa fare in caso di morso

  • 7 consigli per eliminare il cattivo odore delle ascelle

  • Animali domestici: le regole da rispettare se vivi in un condominio

I più letti della settimana

  • Battiti Live a Bari, svelato il cast: ecco chi sarà sul palco per il gran finale

  • Si sottopone a operazione per dimagrire, madre 35enne muore dopo bendaggio gastrico alla clinica Mater Dei

  • Punta la pistola contro universitari e pretende di parcheggiare: "Toglietevi da lì", paura per 3 ragazzi a San Pasquale

  • Morta dopo intervento per dimagrire alla Mater Dei, indagati 3 medici: domani l'autopsia

  • Dal gioco d'azzardo alle estorsioni agli imprenditori: la mappa dei racket dei clan in città

  • Furbetti del cartellino all'ospedale San Giacomo di Monopoli: i nomi dei 13 arrestati

Torna su
BariToday è in caricamento