Pesca di frodo, sequestrati 50kg di pesce nel porto di Santo Spirito

Per l'equipaggio una multa di 4.600 euro. I pescatori sono stati sopresi dai carabinieri mentre utilizzavano una rete a strascico e altri attrezzi vietati per la pesca

Cinquanta chilogrammi di pesce appena pescato rigettato in mare dai carabinieri. Era il "bottino" di un'attività illecita di pesca condotta con reti a strascico e altri attrezzi vietati nel porticciolo di Santo Spirirto. Per i pescatori di frodo, colti in flagrante dai militari della motovedetta "Pezzuto", una multa di 4.600 euro. Oltre all'attività illecita di pesca i carabinieri hanno riscontrato anche l’irregolare assunzione di personale sul natante e l’omessa annotazione sul ruolo di equipaggio.



 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rapina finisce nel sangue a Bari: vittima si rifiuta di consegnare il denaro, accoltellato alla gola e alle gambe

  • Maltempo in arrivo e allerta arancione sul Barese: scuole chiuse in alcuni Comuni

  • Maxi operazione dei carabinieri tra Bari e Altamura: 50 arresti tra capi clan e affiliati, scacco matto ai D'Abramo-Sforza

  • Sangue e lacrime sulle strade del Barese: vittime perlopiù giovanissime, per gli incidenti stradali si muore di più

  • Carabiniere in auto con la cocaina, sorpreso dai colleghi durante un controllo: arrestato

  • Ramo si spezza per il forte vento e lo investe in pieno: un morto nel Barese

Torna su
BariToday è in caricamento