Rubato albero d'ulivo sul lungomare di Santo Spirito: "E' durato pochi giorni, gesto incivile"

La pianta era stata collocata dal gestore di un bar per rendere più bella una fioriera vuota. I residenti: "Smorzano ogni entusiasmo e ci fanno perdere la fiducia nel cambiamento"

Foto Gianluca Roncone

E' durata pochi giorni la decorazione di una fioriera spoglia sul lungomare di Santo Spirito, alla periferia nord di Bari: qualcuno, infatti, non ha resistito alla tentazione di rubare un piccolo albero d'ulivo collocato dai gestori di un noto bar del lungomare, i quali avevano pensato bene di abbellire la zona del marciapiede.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Neppure una settimana invece, e l'albero non c'è più. L'amarezza per un gesto fastidioso e stupido è tutta in un post sul gruppo Facebook 'Quelli che amano Santo Spirito': "Purtroppo i tentativi per rendere più bella la nostra Santo Spirito - scrive GIanluca Roncone - quasi sempre si scontrano con l’inciviltà, smorzando così ogni entusiasmo e facendoci perdere la fiducia di credere che possiamo cambiare. Chi compie questi gesti ignora quanto amore e quanta cura c’è dietro ogni piccolo o grande atto di bellezza".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Positivo al Coronavirus, viola la quarantena ed esce per fare la spesa: barese beccato dai carabinieri

  • Come proteggersi dal contagio del ''Coronavirus'': le mascherine, i disinfettanti e le abitudini igieniche

  • Tragedia a Bari: scende per ritirare la frutta, cade a terra e muore. "La versione dell'infarto non convince i figli"

  • Party di compleanno per i 18 anni nonostante i divieti coronavirus: in casa arriva la Polizia, scattano multe salatissime

  • Primo decesso per Coronavirus a Modugno, il dolore del sindaco Magrone: "Una sconfitta di tutti"

  • Emergenza Coronavirus, 131 nuovi casi in Puglia. Otto morti in un giorno nel Barese

Torna su
BariToday è in caricamento