"Scarafaggi, cattiva conservazione dei prodotti e niente tracciabilità": sigilli a un mulino artigianale

Denunciato il titolare, residente ad Altamura, dopo i controlli effettuati da carabinieri forestali del Reparto Parco Nazionale Alta Murgia e dai medici dell'Asl. Sequestrate 16 tonnellate di alimenti

Scarafaggi e mancanza dei requisiti minimi di igiene e salubrità dei locali, adibiti alla lavorazione di cereali a  'km 0' e confezionamento delle farine. Finisce così sotto sequestro un piccolo mulino artigianale nell'area di Altamura - di cui non è stato reso noto il nome  - dopo i controlli per la sicurezza dei prodotti agroalimentari della Murgia, eseguiti dai carabinieri forestali del Reparto Parco Nazionale Alta Murgia.

Le visite ispettive dei militari e dei medici della locale Asl hanno portato allo scoperto la presenza di numerose colonie di parassiti che si muovevano liberamente nei vari ambienti con presenza anche di muffe, ragnatele e polvere diffusa. I sigilli hanno riguardato non solo la struttura, ma anche 16 tonnellate di prodotti, tra cui farine, pasta, cereali e legumi in parte già confezionati. Provvedimento "necessario - spiegano i carabinieri forestali in una nota - per le diverse irregolarità riscontrate attinenti la cattiva conservazione dei prodotti e la loro possibile deteriorabilità a danno della salute del consumatore. Anche la tracciabilità della merce alimentare è risultata non essere conforme alle prescrizioni normative".

Il titolare del mulino, residente ad Altamura, è stato così denunciato per il reato di detenzione e vendita di alimenti insudiciati ed invasi da parassiti.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colpi di pistola esplosi per strada a San Pio: morto pregiudicato 39enne

  • Week-end del 14 e 15 settembre 2019: gli eventi a Bari e provincia

  • Agguato a San Pio, indagini a tutto campo per l'omicidio Ranieri: forse faida interna agli Strisciuglio

  • Incidente al San Paolo: auto della polizia finisce fuori strada

  • Non paga il parcheggiatore abusivo al molo San Nicola, ragazza trova l'auto danneggiata: "Ora basta"

  • Immobili, imprese e pizzerie a Santo Spirito e Bitonto: confiscati beni a pregiudicato

Torna su
BariToday è in caricamento