Fino a 250 euro per l'acquisto di una bicicletta, al via le domande del progetto 'Muvt'

Tre gli incentivi massimi previsti, in base al tipo di mezzo richiesto (nuova, ricondizionata o a pedalata assistita). Ieri il primo cittadino ha incontrato gli esercenti interessati

Un contributo fino a 250 euro per l'acquisto di una nuova bici. Si potranno richiedere da lunedì 25 febbraio gli incentivi comunali previsti dal progetto 'Muvt', che vuole incentivare la mobilità sostenibile in città. Nello specifico, in determinati negozi indicati sul sito istituzionale del progetto, si potrà avere uno sconto di massimo 150 euro (per una bici tradizionale), 250 euro (per una bici a pedalata assistita) o 100 euro (per una bici ricondizionata).

Come richiedere gli incentivi

Per richiedere gli incentivi bisogna compilare il modulo di richiesta disponibile sul sito del Comune, che andrà poi presentato in negozio indicando al negoziante il modello richiesto. A quel punto il rivenditore inserirà la domanda sulla piattaforma telematica predisposta ed entro cinque giorni lavorativi ricontatterà il cliente, che potrà procedere materialmente all’acquisto in caso di accoglimento della domanda da parte del Comune. Successivamente il Comune provvederà a rimborsare i rivenditori dell’equivalente del contributo. Nel pomeriggio di ieri, alla presenza del sindaco Decaro, si è tenuto un incontro a Palazzo di Città, nel corso del quale è stato illustrato ai rivenditori autorizzati il funzionamento della piattaforma telematica sviluppata per gestire il progetto.

Il bando

Come previsto dal bando, inoltre, i primi 1.000 beneficiari del contributo potranno aderire a un programma sperimentale della durata di 4 mesi che prevede un rimborso chilometrico per il tragitto casa-scuola /casa – lavoro (0,20 € a km per il tragitto casa-lavoro, e 0,04 € a km per altri tragitti all'interno del confine urbano per le biciclette tradizionali e 0,10 €/km e 0,02 €/km per biciclette elettriche o a pedalata assistita), fino a un massimo di 1 € al giorno/100 € in 4 mesi e un sistema di incentivi basati su premi e classifiche comunali (extra-bonus di 50 euro per i 10 beneficiari che avranno percorso più km con bici tradizionale o 100 euro per i primi 5 beneficiari che avranno percorso più km con bicicletta elettrica o a pedalata assistita).

“Da lunedì tutti i cittadini baresi che vorranno acquistate una bicicletta per se stessi o per i propri figli potranno usufruire di un contributo dell’amministrazione comunale - spiega Antonio Decaro -. Abbiamo creato un circuito coinvolgendo le attività commerciali del settore che potranno gestire direttamente il rapporto con la propria clientela. L’incontro di ieri è stato utile a chiarire le modalità di funzionamento della piattaforma attraverso la quale l’amministrazione potrà verificare e autorizzare tutte le procedure di acquisto e rimborso in maniera assolutamente trasparente. L’obiettivo di questo progetto è veder circolare molte più biciclette in città, che non saranno più solo uno strumento per il tempo libero ma un vero e proprio mezzo di trasporto per gli spostamenti quotidiani”.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Bari usa la nostra Partner App gratuita !

Potrebbe interessarti

  • Abitano tra le vostre lenzuola, lo sapevate? Sono gli acari della polvere

  • Come pulire il vetro del forno: i consigli per eliminare lo sporco ostinato

  • Puntura di medusa: cosa fare e...cosa non fare

  • Piscine all'aperto a Bari e dintorni: quali e dove sono

I più letti della settimana

  • Moto prende fuoco dopo l'impatto con un'auto: giovane centauro muore sulla Statale 16

  • Schianto sulla ex provinciale 54 vicino al Nuovo San Paolo: auto sul guardrail, un morto

  • Assalto armato a furgone portavalori sull'A14, scoperto il covo della banda: refurtiva recuperata, due arresti

  • Morto dopo scontro auto-moto sulla statale 16, sui social il dolore per Fabio: "Eri speciale, ora sei il nostro angelo"

  • Schianto in Tangenziale, almeno un ferito: auto si ribalta, coinvolto pulmino. Traffico in tilt e rallentamenti

  • "Mio figlio pestato in spiaggia", l'appello di un papà sui social: "Chi sa qualcosa ci aiuti"

Torna su
BariToday è in caricamento