VIDEO - Follia sugli spalti, calci e pugni tra tifosi e gara sospesa: la vergogna nel campionato di 1^ Categoria

La gara - sospesa al minuto 81 dopo il gol dell'Ideale Bari, si è giocata ieri a San Ferdinando di Puglia. Decisivo l'intervento di due carabinieri. Le immagini video

Foto da video (Spazio Dilettanti)

Nella domenica di sport macchiata dagli scontri tra i tifosi del Lecce e del Bari sulla A16 all'altezza di Cerignola, si è verificato un altro gravissimo episodio sulle tribune di San Ferdinando di Puglia nella BAT mentre era in corso l'incontro di calcio tra la compagine locale e l'Ideale Bari valida per il campionato di 1^ Categoria.

L'incontro è stato sospeso al minuto 81 sul risultato di 0 a 1. Gli scontri sarebbero avvenuti nel settore occupato dai tifosi ospiti pochi minuti dopo la rete della compagine barese. Da un banale diverbio la violenta rissa, sono volati schiaffi e pugni. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Decisivo si è rivelato l'intervento di due carabinieri del posto, che sono riusciti a mettere fine alla vergognosa rissa. Alcune persone hanno fatto ricorso alle cure mediche (qui il video degli sconti).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Ero a fare le pelose" sul lungomare: scatta multa da 3mila euro. A Bari oltre 300 persone in quarantena

  • Stroncato dal coronavirus a 44 anni: l'addio di amici e colleghi per Luca Tarquinio Coletta, 'gigante buono' della Multiservizi

  • Nonno contagiato dal Coronavirus al San Paolo: in sette vivevano nell'appartamento da 60mq

  • Muore medico barese contagiato dal coronavirus: è la terza vittima in Puglia tra gli operatori sanitari

  • "I non residenti lascino casa per i controlli", nei condomini di Bari numerosi manifesti truffa: indaga la Polizia

  • Genitori ricoverati per coronavirus, due adolescenti in quarantena soli a casa: l'aiuto di Carabinieri, parenti, amici e Comune

Torna su
BariToday è in caricamento