Blitz in un capannone di via Napoli, qui da circa un anno venivano abbandonati i rifiuti speciali: due soggetti denunciati

Operazione della polizia giudiziaria, che ieri ha sorpreso un gruppo di operai in via Napoli mentre caricavano i rifiuti su un autocarro per smaltirli

Il capannone in disuso trasformato in deposito per i rifiuti speciali da smaltire. La scoperta del personale del Nucleo di polizia giudiziaria, che ieri ha posto i sigilli alla struttura in via Napoli.

Gli agenti durante un controllo in zona, hanno sorpreso una squadra di operai con un autocarro, intenti a recuperare rifiuti per il successivo smaltimento in impianti autorizzati con regolare Formulario di Identificazione Rifiuti.

Da successivi accertamenti è emerso che le operazioni andavano avanti da almeno un anno: nella struttura erano stati abbandonate apparecchiature elettroniche fuori uso, rifiuti da attività edilizie e di demolizioni, metalli vari, carta e cartone non differenziati, vetro, apparecchiature domestiche in disuso, rifiuto ingombranti vari.

Due persone sono state così denunciate per il reato di discarica abusiva ex art. 256 comma 3 del Testo Unico Ambientale, e sequestrato il capannone con i rifiuti all'interno nell'attesa della caratterizzazione esatta della tipologia dei rifiuti e la bonifica del sito.
deposito via napoli-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nonnina fortunata a Bari: 90enne si aggiudica 200mila euro al Gratta e Vinci

  • Coronavirus, caso sospetto a Bari: accertamenti su paziente ricoverata al Policlinico, rientrava dalla Cina

  • Ludovica volata via a soli 18 anni, il Ministero le concede il diploma alla memoria: "Una borsa di studio in suo onore"

  • La dea bendata bacia anche Rutigliano: sbancato il gratta e vinci, fortunato si aggiudica 2 milioni di euro

  • Tenta di attraversare con le sbarre in chiusura, auto resta bloccata al passaggio a livello

  • "Da qui non esci vivo", imprenditore vittima d'estorsione legato e minacciato per una denuncia: arrestato 'U can'

Torna su
BariToday è in caricamento